Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria: ecco come evitare le truffe

Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria con una serie di eventi, iniziative e giornate per sviluppare gli anticorpi alle truffe. «È il secondo anno per il Mese dell’Educazione finanziaria e le iniziative si sono moltiplicate — ha detto Giuseppe D’Agostino, vice direttore generale della Consob, dov’è responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza — . Si è tentato di costruire una regia unica e ha funzionato. Abbiamo lavorato con le associazioni dei consumatori, degli industriali, le università, i docenti delle scuole. Ma in molti risparmiatori manca ancora una piena consapevolezza della gestione delle risorse».

Hacker – Foto: Pixabay.com

Secondo l’Osservatorio Consob 2019 l’approccio alla finanza e agli investimenti delle famiglie italiane è molto contenuta. «Il 21% degli intervistati nell’indagine non conosce nessuna delle nozioni di base: inflazione, relazione rischio-rendimento, diversificazione, mutui, interesse composto — ha detto D’Agostino —. E nemmeno le nozioni avanzate riferite ai titoli obbligazionari. Solo il 12% mostra padronanza di almeno quattro dei sette concetti presentati. E solo il 2% definisce correttamente tutte le nozioni. Quanto a conti correnti, azioni, obbligazioni, fondi azionari e Bitcoin, oltre il 30% del campione non conosce nessuno dei prodotti proposti; solo il 20% risponde correttamente a tre domande su cinque; solo il 4% ottiene il punteggio massimo, con cinque risposte corrette».

Le regole per evitare le truffe:

  • diffidare di chi chiede capitali;
  • di chi garantisce di restituire l’investimento;
  • di chi promette rendimenti elevati (più è alto il rendimento, maggiore è il rischio);
  • di chi non offre trasparenza;
  • i pagamenti vanno fatti sempre con strumenti tracciabili, e non in contanti;
  • prima di investire bisogna sempre chiedere il nome della società e dove ha sede, farsi dire se è autorizzata e da chi, farsi dire il numero di autorizzazione e il sito Internet.
Redazione-iGossip