Patrizia Mirigliani ha denunciato il figlio per salvarlo dalla droga

Patrizia Mirigliani ha denunciato il figlio Nicola per salvarlo dalla droga. Per la patron di Miss Italia è il più grande dolore della sua vita, ma non aveva scelta.

Patrizia Mirigliani – Foto: Facebook

Dopo aver presentato un esposto contro il suo unico figlio per estorsione, minacce e violenza, Patrizia Mirigliani ha confessato in lacrime a TPI.it: “Sono dodici anni della mia vita che combatto, Nicola soffre di dipendenze, l’ho portato in sette comunità. Se sono arrivata al punto di denunciare mio figlio, è perché sono distrutta”.

Suo figlio Nicola deve indossare il braccialetto elettronico e dovrà stare almeno a 400 metri di distanza dalla madre.

Lei si augura una svolta per il figlio: “Per una mamma denunciare un figlio è una cosa terribile. Io vorrei tanto che Nicola avesse una vita normale, una ragazza, una famiglia, è un dolore vedere un figlio che non trova una sua dimensione. Io spero che nessuno di un certa tv si nutra di questo gossip. La mia è una tragedia. Ho dovuto denunciare Nicola per salvarlo, è pieno di mamme che sono costrette a farlo. Non avevo scelta. Non abbiamo scelta”.

Lui ha replicato sempre a TPI.it: “Mia madre mi ha cacciato di casa, dicendo di farmi la mia vita. Ma lei non lo può fare, per legge mi deve mantenere fino ai 34 anni, non può lasciarmi così e io le farò una denuncia civile. Ora lei mi ha fatto tre denunce e ha chiesto a tutti quelli che mi conoscono di non aiutarmi”. Ha confessato di aver avuto problemi di droga fin dai 18 anni, ma ora sostiene di essere pulito e definisce il gesto della mamma “imperdonabile”.

Redazione-iGossip