Primo maggio da incubo per i passeggeri Trenitalia: il Movimento 5 Stelle attacca il Governo e il PD

Primo maggio 2017 da incubo per i passeggeri Trenitalia a causa di una rotaia rotta tra Campomarino (Campobasso) e Chieuti (Foggia). Un guasto tecnico sul binario unico, uno dei pochi rimasti in Italia, che ha paralizzato mezzo Paese. La circolazione ferroviaria è rimasta sospesa dalle 13,45 fino alle 19 circa. Mezza Italia paralizzata sulla linea Adriatica, caos alle stazioni e ritardi record, che hanno causato moltissimi disagi ai passeggeri. Complessivamente a subire le conseguenze dell’interruzione del traffico ferroviario sono state 9 Frecce e 3 Intercity, con ritardi accumulati fino a 400 minuti. Il caso è finito al centro delle polemiche politiche con il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che ha attaccato il Governo e il Partito Democratico.

Treni – Foto: Twitter

Diego De Lorenzis, capogruppo del M5S in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati, ha criticato duramente l’esecutivo. “Il Governo sblocca un gasdotto inutile come il TAP – ha dichiarato Diego De Lorenzis -, ma non riesce a fare un raddoppio di binario per poche decine di chilometri, che dovrebbe essere terminato da anni. Questa è l’attenzione alle opere di interesse nazionale del PD e la cura del ferro del Governo Renzi. Un danno assurdo per gli italiani. Su queste che sono le vere priorità per il Paese, si fanno solo promesse: il Governo vuole spendere 7 miliardi di euro per l’Alta Capacità Napoli-Bari – ha aggiunto De Lorenzis del M5S – di cui 2 miliardi per una variante senza logica, ma l’Italia rimane divisa in due per mancanza di un raddoppio sulla linea Adriatica e di treni regionali lenti e sovraffollati privi di sistemi di sicurezza“.

Il parlamentare grillino ha poi concluso: “In un Paese in cui oltre 100.000 persone scappano all’estero ogni anno in cerca di lavoro, il Sud rimane senza le infrastrutture minime necessarie per poter offrire benessere e alternative professionali, perché per questo Governo la priorità sono grandi opere inutili pensate per spartirsi soldi, potere e poltrone. Il benessere e i diritti per i cittadini sono costantemente calpestati da politicanti incapaci”.

Redazione-iGossip