Pupa, la bambola degli anni ’20 è posseduta da uno spirito?

Pupa potrebbe diventare ben presto il titolo di un film horror! Sembra la trama di una pellicola dell’orrore, ma secondo alcuni è tutto vero. Resta il fatto che i racconti di bambole o giocattoli posseduti dagli spiriti dei bambini che giocavano con loro sono sempre di estrema attualità. L’ultimo caso giunge da Trieste.

Bambola – Foto: 105.net

Una bambola antica di nome Pupa appartenuta a una bambina di Trieste negli anni ’20 del Novecento è passata alla famiglia della proprietaria, quando quest’ultima è morta nel 2005. Da quell’anno la bambola è conservata all’interno di una teca di vetro.

I famigliari hanno raccontato strani e diversi episodi singolari e allarmanti che si sono verificati in questi anni. I parenti hanno dichiarato che una volta il vetro della teca è stato trovato appannato come se la bambola respirasse, di tanto in tanto si sono sentite delle risatine nel cuore della notte e sono stati notati dei cambiamenti della posizione di Pupa nella teca.

Leggenda horror, favola inventata e suggestiva o realtà spaventosa?