Saldi invernali 2017: calendario e guida agli acquisti in negozio e online

I saldi invernali sono il consueto appuntamento del nuovo anno. La novità del 2017 è che i saldi invernali non cominceranno in date diverse per ogni Regione, proprio come è accaduto per i saldi della stagione estiva.

Guida ai saldi invernali 2017- fonte amando.it

I saldi invernali 2017 inizieranno ufficialmente il 5 gennaio, il primo giorno lavorativo a ridosso dell’Epifania. La Conferenza delle Regioni dello scorso luglio non solo ha stabilito un unico inizio dei saldi ma ha ribadito il divieto di vendite promozionali nel mese di dicembre. Una costante della stagione dei saldi è la diversificazione del termine dei ribassi, una distinzione destinata a influenzare le scelte dei consumatori.

Se i saldi invernali dureranno fino al 15 febbraio nel Lazio e al 2 aprile in Campania, chiuderanno i battenti il 5 marzo in Lombardia, Molise, Abruzzo, Toscana e Umbria. Ecco le date di inizio e fine dei saldi invernali 2017 per Regione:

Abruzzo: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Basilicata: 5 gennaio – 1° marzo 2017
Calabria: 5 gennaio – 28 febbraio 2017
Campania: 5 gennaio – 2 aprile 2017
Emilia Romagna: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo 2017
Lazio: 5 gennaio – 15 febbraio 2017
Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio 2017
Lombardia: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Marche: 5 gennaio – 1° marzo 2017
Molise: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Piemonte: 5 gennaio – 28 febbraio 2017
Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio 2017
Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Sicilia: 5 gennaio – 15 marzo 2017
Toscana: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Umbria: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Valle D’Aosta: 5 gennaio – 31 marzo 2017
Veneto: 5 gennaio – 28 febbraio 2017
Provincia di Trento: 5 gennaio – 5 marzo 2017
Provincia di Bolzano: 5 gennaio – 18 febbraio 2017

La febbrile corsa all’occasione targata inverno 2017 implica diversi rischi. L’affare del secolo può trasformarsi in un clamoroso errore solo se si compra qualcosa di rotto, difettoso o sbagliato oppure se il prezzo incredibilmente vantaggioso non è che il risultato di una percentuale di sconto applicata a un prezzo “gonfiato” per l’occasione.

Il periodo dei saldi può essere affrontato al meglio solo se vi è un confronto dei prezzi prima e dopo, se la percentuale applicata non è troppo alta e se il costo iniziale, la percentuale e il prezzo finale del prodotto sono indicati in modo inequivocabile. Pochi e semplici passaggi insomma per portare a casa dei veri e propri affari durante i saldi invernali.

Molti negozi e store presenti nelle più grandi città dello shopping replicano i saldi più attesi del calendario di gennaio anche online attraverso siti dedicati, outlet virtuali e piattaforme di aggregazione, tanto nel campo dell’abbigliamento quanto nel settore dell’elettronica e della tecnologia. Gli sconti possono arrivare fino all’80% del valore originario, ma anche in questo caso la prudenza non è mai troppa.

E se per Legge, i negozi fisici non possono iniziare i saldi invernali prima della data stabilita, le regole per l’acquisto online sono leggermente meno rigide, soprattutto perché la maggior parte dei siti e-commerce non fanno capo a regolamenti regionali di sorta. I negozi online spesso anticipano il periodo di sconti e vendite promozionali destinate a tutti o solo per i clienti già fidelizzati nel corso del tempo, agevolando così l’acquisto di molti articoli stagionali e non.

Ma che stagione di saldi invernali sarà? Secondo gli esperti, anche se ci si aspetta una grande affluenza soprattutto nei primissimi giorni, sarà un po’ meno proficua rispetto a quella degli anni precedenti e non riuscirà a reggere il confronto con quei picchi di vendita.