Salvini fa cadere il Governo e torna con Berlusconi e Meloni: monta la protesta al Sud, contestazioni da Napoli a Catania

Salvini ha fatto cadere il Governo giallo-verde poiché forte del risultato delle ultime elezioni europee e dei sondaggi vuole pieni poteri per andare da solo al potere. Ma la sua svolta clamorosa sta scatenando tumulti di piazza e diverse manifestazioni di protesta in tutto il Sud. Proprio per questi motivi, il leader della Lega ha cambiato nuovamente idea e ha annunciato che vuole di nuovo allearsi con Berlusconi e Meloni.

Silvio Berlusconi con Matteo Salvini e Giorgia Meloni – Foto: Facebook

Contestazioni e proteste contro Salvini in tutto il Sud

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato accolto da insulti, urla e striscioni a Policoro (Basilicata), Peschici (Puglia), Napoli, Soverato, Catania e Siracusa.

Insulti e attacchi anche a Napoli, dove il ministro dell’Interno ha scelto di lasciare anzitempo la città partenopea.

Proteste e manifestazioni più dure si sono registrate in Calabria e Sicilia. A Catania al grido di “siamo tutti terroni” e “venduto”, i cittadini hanno ricordato che “per anni ci hanno denigrato e ora vengono a cercare i nostri voti”. Altri manifestanti hanno inoltre urlato “buffone buffone” ed esposto cartelli con scritto “vergogna” e “traditore”.

Centinaia di manifestanti hanno contestato Matteo Salvini gridando “buffone” e lanciando bottiglie di plastica vuote contro la sua auto. Tra il portone del municipio e la folla c’era un cordone di polizia.

Fischi, urla e blackout al comizio di Salvini a Soverato, in provincia di Catanzaro. Centinaia di manifestanti hanno cercato di avvicinarsi al palco, allestito sul lungomare cittadino per l’intervento del leader leghista. L’intervento delle forze dell’ordine, in tenuta antisommossa, ha evitato il contatto con i sostenitori del vicepremier.

Dopo Catania, contestazioni in piazza anche a Siracusa per il ministro dell’Interno e leader della Lega. Concludendo il comizio di Siracusa, Salvini ha mostrato un rosario e baciato un santino.

Di Maio affossa Salvini: “Ha tradito gli italiani”

Il vice presidente del Consiglio dei Ministri Luigi Di Maio ha affossato Matteo Salvini perché facendo cadere il Governo ha tradito la fiducia degli italiani. “La Lega faccia dimettere tutti i suoi ministri da questo governo – ha affermato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali -. I ministri della Lega dovrebbero votare contro se stessi. Noi saremo al fianco di Giuseppe Conte. Ha il diritto di presentarsi alle Camere per dire quello che abbiamo fatto, quello che potevamo fare e che non faremo. Ci devono guardare negli occhi. Salvini non ha tradito il movimento o Conte – ha continuato Di Maio -, ma milioni di italiani a cui per 14 mesi aveva detto che non guardava i sondaggi. Ha tradito il contratto di governo per i suoi interessi”.

Ancora più duro l’ex deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista che ha elencato le ragioni scellerate che hanno portato Salvini a far cadere il Governo.

Redazione-iGossip