Scandalo pedofilia nella Chiesa Cattolica: la diocesi di Guam in bancarotta per troppe cause

Scandalo pedofilia nella Chiesa Cattolica: la diocesi di Guam, isola americana in Micronesia, in bancarotta per troppe cause. Presenterà istanza di bancarotta, una mossa che secondo gli avvocati consentirà all’arcidiocesi di evitare il processo in dozzine di cause per abusi sessuali su minori da parte di sacerdoti.

L’annuncio è stato fatto in una conferenza stampa nell’isola americana in Micronesia. L’avvocato Leander James ha spiegato che è l’unico “percorso realistico” per risolvere le oltre 180 richieste di risarcimenti per abuso. Il deposito dell’istanza interromperà le azioni legali e darà una scadenza per la presentazione dei reclami.

L’11 settembre della Chiesa Cattolica, come ha dichiarato Padre Georg in merito ai tantissimi casi di pedofilia denunciati e insabbiati, sta facendo tremare il Vaticano. I casi di preti e vescovi pedofili giungono da ogni parte del pianeta. Denunce e accuse gravissime e pesantissime nei confronti di preti e vescovi pedofili stanno emergendo in questi ultimi tempi con grande eco mediatico in tutto il mondo, tra il silenzio quasi assordante e totale dei media italiani. In Cile è stata pubblicata la lista dei preti pedofili. Lo stesso dicasi in Germania.

Redazione-iGossip