Seconda multa per Angela Chianello da Mondello, durissimo il sindaco Orlando: “Sei volgare”

Seconda multa nel giro di pochi giorni per Angela Chianello da Mondello. Contro la web influencer lanciata dalla conduttrice tv di Canale 5, Barbara d’Urso, si sono schierati anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e il celebre cantautore, compositore e polistrumentista albanese naturalizzato italiano Ermal Meta. Al centro di aspre e durissime polemiche è finito il primo singolo intitolato “Non ce n’è” di Angela da Mondello, realizzato in collaborazione con altri due artisti, tra cui Antonino Lombardo di Amici di Maria De Filippi 7.

Angela Chianello da Mondello lancia il suo primo singolo “Non ce n’è”

Quattro giorni fa Angela Chianello ha registrato il videoclip di “Non ce n’è” con un gruppo di ragazzi, tutti senza mascherina, senza il benché minimo rispetto delle misure di restrizione e di distanziamento anti Coronavirus sulla spiaggia della borgata marinara di Palermo. Stretta in un abito di pailettes dorate la casalinga palermitana, che vanta oltre 172mila follower su Instagram, canta e balla al ritmo delle frasi tormentone che l’hanno resa popolare sui social. Per questo motivo è stata denunciata. I due giornalisti e scrittori Selvaggia Lucarelli e Andrea Scanzi hanno espresso sdegno e sgomento sui social, chiamando in causa la famosa conduttrice tv Barbara d’Urso per averla lanciata in tv.

Angela Chianello da Mondello: scatta la seconda multa

Seconda multa per Angela Chianello da Mondello nel giro di pochi giorni. Lasicilia.it ha rivelato che il “secondo provvedimento è stato emesso dai carabinieri dopo la pubblicazione del video su Facebook e Youtube poiché sono risaliti all’autolavaggio alla Guadagna dove sono state girate alcune scene. La donna era stata convocata al commissariato dopo aver girato un video con un gruppo di persone intente a cantare e ballare a distanza ravvicinata e senza mascherine sulla spiaggia. I militari hanno identificato e denunciato quattro persone per organizzazione e rappresentazione di uno spettacolo non autorizzato. Fra i denunciati alla Procura oltre ad Angela Chianello, due componenti di un gruppo musicale e al proprietario dell’autolavaggio della zona adibita a luogo di registrazione. Sono scattate anche le sanzioni previste dalla norme anti covid e per l’attività commerciale la chiusura di cinque giorni”.

Angela Chianello nel mirino di Ermal Meta e Leoluca Orlando

Il vincitore del Festival di Sanremo Ermal Meta ha scritto su Twitter: “Povera musica, che finisce in bocca a chi diventa appena famoso per ragioni che con la musica non c’entrano niente. È come vedere uno di 70 anni con una di 20 che si dicono innamorati. Che pena infinita”.

Durissima la reazione del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ai microfoni di Radio Cusano Campus ha asserito: “La volgarità è tale che rischio di usare parole ancora più volgari del comportamento di questa signora (Angela da Mondello, ndr), preferisco non commentare. Se ci sarà un processo penale nei suoi confronti costituirò il Comune parte civile”.

Lele Mora: contratto di rappresentanza per Angela Chianello

L’ex famoso e potente agente dei vip Lele Mora ha preso le difese di Angela da Mondello e in alcune storie condivise con i suoi follower di Instagram ha dichiarato: “Nella vita tutti hanno bisogno di un po’ visibilità, tutti. Credo che lei abbia sofferto tanto, un minuto di visibilità va dato a tutti, anche a Angela che ha sofferto tanto nella vita. Se ha un po’ di pubblicità se lo merita e basta. Se è vero che sono il suo agente? No, io non sono l’agente di Angela da Mondello, sono altre persone, io sono solo quello che ha provveduto insieme ad altre persone, ad Antonino e al suo musicista a fare quel pezzo”.

In alcune storie e video condivisi ieri sul suo profilo Instagram, Angela Chianello ha festeggiato il boom di visualizzazioni del video musicale con l’artista e cantante ex di Amici 7, Antonino Lombardo, e ha poi firmato il contratto di rappresentanza presentato dall’ex agente dei personaggi famosi Lele Mora.

Redazione-iGossip