Soldi di Mahmood diventa hroshi in ucraino: il video diventa virale

Soldi di Mahmood diventa hroshi in ucraino: il video diventa virale ed è subito boom sui social con oltre 10mila visualizzazioni in poche ore. Nel video un giovane ragazzo canta, con una voce non troppo melodiosa, “Hroshi, hroshi” (“soldi, soldi” in ucraino). Sullo sfondo si vedono praterie innevate e alberi spogli, il tutto accompagnato da una base musicale che ricalca a grandi linee quella del brano originale.

Mahmood – Foto: Facebook

“La canzone è piaciuta davvero. Bravo Italia”, scrive l’autore del video in un commento. Gli utenti hanno trovato la clip esilarante e si sono lasciati andare, come al solito, a commenti dissacranti e divertenti. “A occhio non mi sembra che in periferia faccia molto caldo”, scrive un utente riferendosi al primo verso della canzone e alla neve che si vede nel video. “Ragazzi io mi inchino però secondo me ha recitato il testo al contrario”, commenta un altro. “Ho capito solo Jackie Chan”, aggiunge un terzo. “Che lingua musicale l’ucraino – commenta un ragazzo – ha lo stesso ritmo sicuro e rassicurante dei presagi di morte detti a raffica alla fine delle pubblicità dei farmaci”. C’è poi chi ironicamente si lamenta del plagio: “Basta che una cosa si chiami soldi e viene subito rubata”.

In vista dell’Eurovision Song Contest 2019, il successo della canzone Soldi del vincitore del Festival di Sanremo 2019 Mahmood sta superando i confini italiani. Anche nel nostro Paese non si contano più le parodie di Soldi, tra cui quella davvero esilarante e divertente in versione “pop barese” da parte di Giovanni Francesco Ciani di Bisceglie, che scherzandoci su ha postato sui social la versione locale del brano. “Al Marocco pop preferisco il barese pop”, dice, e allora “Soldi” diventa “Polpi”: i versi raccontano dell’incontro fra un ragazzo e una signora di Bari vecchia. Lei lo vede “sciupato”, lui replica che “è difficile stare a dieta quando ti abbuffi a sbafo”. E allora il ritornello non può che diventare: “Mi devi fare i polpi polpi polpi”.

Redazione-iGossip