Torna il catalogo Postalmarket: “Sarà la versione italiana di Amazon”

Torna il catalogo Postalmarket, ma solo online e si pone come obiettivo di diventare l’Amazon italiano. Non si tratterà più del grande catalogo cartaceo illustrato che arrivava in ogni casa fino alla fine degli anni Novanta. Già le ultime versioni, fino al fallimento del gruppo, nel 2015, erano digitali.

Il catalogo nato nel 1959 da un’idea di Anna Bonomi Bolchini offriva la possibilità di acquistare per corrispondenza ogni genere di prodotti, dai giocattoli per bambini all’abbigliamento e agli strumenti tecnologici.

A rilanciarlo è l’imprenditore friulano Stefano Bortolussi che nel 2018 ha acquistato il marchio e che ora ha trovato come partner dell’impresa Francesco D’Avella, titolare della piattaforma e-commerce Store Eden. Insieme hanno costituito la Postalmarket Srl e contano in breve tempo di trovare un investitore di start-up.

La nuova versione del mitico catalogo, cui fecero da testimonial tra le altre Milva, Ornella Muti, Dalila Di Lazzaro, Ornella Vanoni e perfino Brooke Shields, arriverà prima di Natale in una doppia versione: digitale e, per gli abbonati, anche cartacea. Non sarà quel pesante catalogo di centinaia di pagine a colori, ma una versione ridimensionata.

“Abbiamo un sogno ambizioso – spiega Bortolussi – proviamo a realizzarlo: vogliamo diventare l’Amazon italiano. C’è molto lavoro da fare”. Le idee non mancano: “Il nostro modello di business è differente” dal precedente ma contiamo anche in un remake del catalogo. Sono milioni le persone che si ricordano di Postalmarket e dunque che sono nostri potenziali clienti”, dice l’imprenditore. Che conta di “lanciare un assaggio entro Natale” e punta a un fatturato tra i 500 milioni e il miliardo di euro nei primi cinque anni.

Redazione-iGossip