Truffa Amazon, richieste false e pacchi pieni di terra: arrestati due giovani

Sono stati arrestati due giovani per la seconda frode più grande al mondo ai danni dell’azienda di e-commerce Amazon e la più grande registrata in Europa a Palma di Maiorca in Spagna a fine luglio dal gruppo per i crimini tecnologici del quartier generale della polizia nazionale. Gli imputati sono stati successivamente rilasciati dopo aver pagato una cauzione di 3.000 euro e i loro conti Amazon sono stati chiusi in attesa del processo.

Amazon – Foto: Pixabay.com

I due giovani presentavano richieste false e restituivano pacchi pieni di terra, guadagnando oltre 330.000 euro. Secondo quanto riferisce El Español, Kwarteng, 22 anni, conservava la merce e riempiva, invece, le scatole di terra per lo stesso peso del prodotto originale.

I prodotti maggiormente commercializzati erano articoli elettronici completamente nuovi, rivenduti a basso costo, ma senza la loro confezione originale. I due ragazzi avevano studiato un metodo molto astuto per superare i sistemi di sicurezza del colosso dell’e-commerce per diversi anni. Come mai? I pacchi restituiti vengono sottoposti a scansione, il loro peso viene controllato e vengono automaticamente posizionati su uno scaffale senza che nessun dipendente li controlli fisicamente. La truffa è stata poi scoperta da uno degli impiegati della sede centrale di Barcellona che ha condotto una ricerca casuale e ha scoperto l’inganno.

Redazione-iGossip