Valentina Nappi svela chi ha votato Donald Trump all’Election Day 2016

Valentina Nappi è una delle attrici di film per adulti più famose e popolari del nostro Paese. E’ stata lanciata dal celebre divo del cinema a luci rosse Rocco Siffredi, anche se tra i due non corre più buon sangue…  Rocco Siffredi aveva castigato Valentina Nappi al programma Stanza Selvaggia, accusandola di essere una incapace, figa di legno e grande stro… per aver parlato male della compianta diva del cinema a luci rosse Moana Pozzi. Lei l’aveva accusato di essere depresso e l’aveva invitato a girare film hard gay in cui lo prende da dietro. Poco tempo fa aveva dichiarato che se avesse vinto Donald Trump le elezioni presidenziali Usa 2016 sarebbe tornata in Italia. Il tycoon ha sconfitto alla grande la rivale del Partito Democratico Hillary Clinton ed è stato eletto 46° presidente degli Usa? La sexy star a luci rosse Valentina Nappi tornerà in Italia?

Valentina Nappi - Foto: Twitter
Valentina Nappi – Foto: Twitter

Al programma radiofonico La Zanzara su Radio 24 l’ex allieva di Rocco Siffredi ha asserito: “Adesso vediamo. Era una battuta. Se non mi cacciano resto”. Poi se l’è presa con gli elettori di Donald Trump: “Sono maschi bianchi incazzati col testosterone alto, che subiscono le fighe di legno. E hanno pure il ca… piccolo. Anche dal punto di vista mentale”.

Ma c’è stata comunque una buona notizia. “Non ho nemmeno la green card, però la buona notizia è che in California non è passato il referendum sul preservativo obbligatorio. In quel caso me ne sarei andata a Las Vegas. Non ho paura dell’Aids – ha spiegato l’attrice di film per adulti – ho più paura di fare sesso con uno sconosciuto col preservativo che scopare sul set, perché abbiamo test continui e sicuri. Invece il preservativo si può rompere. Fare film a luci rosse col preservativo è impossibile. Nel privato se siamo fortunati sono 40 minuti. Nei film a luci rosse comincia a farmi male dopo ore di riprese. Potrei girare una volta ogni tre giorni”.

Qualche giorno fa anche il ricco, potente e influente divo del porno Rocco Siffredi ha espresso la sua gioia e soddisfazione per il risultato del referendum in California. Il regista, produttore e talent scout di attrici e attori di film per adulti, come la nuova stella a luci rosse Malena la Pugliese, ha affermato durante un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa: “Secondo me ha prevalso la libertà – ha detto il papà vip di Leonardo e Lorenzo – Alla fine fare l’attore porno è un lavoro, non siamo noi a dover far educazione sessuale. Se fosse passato questo divieto sarebbe stato un problema enorme. E per fortuna la gente l’ha capito. Non si capisce perché se c’è gente che vuole vedere quel tipo di film venga considerato come una cosa sbagliata o vietata. E’ una bella soddisfazione”. Secondo l’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi 2015 era una legge falsa. “La questione del preservativo è unicamente una scusa – ha spiegato Rocco Siffredi – Da un lato si può pensare che dietro questa legge ci sia una lobby di aziende produttrici di preservativi. Dall’altra c’è una persona che ha dichiarato guerra al mondo dei film per adulti, Michael Weinstein, che insieme ad altre persone hanno tentato di iniziare una crociata contro la pornografia: avevano anche detto che se i produttori si fossero spostati in Nevada, loro avrebbero le stesse richieste in quello Stato. Una vera e propria battaglia per togliere la libertà di guardare i film a luci rosse”.

Redazione-iGossip