Quantcast

Barack Obama e Donald Trump: è scontro aperto anche su Guantanamo

Barack Obama e Donald Trump sono ai ferri corti. E’ scontro aperto tra il presidente uscente e il presidente eletto anche sulla questione della gestione di Guantanamo. Il miliardario imprenditore edile e politico statunitense Donald Trump ha attaccato duramente l’amministrazione americana uscente del democratico Obama in un messaggio pubblicato su Twitter: “Non dovranno esserci altre scarcerazioni. Sono persone estremamente pericolose e non si deve consentire che tornino sul campo di battaglia”. La controreplica non si è fatta attendere. La Casa Bianca ha annunciato ulteriori trasferimenti prima del 20 gennaio dalla prigione di Guantanamo, dove gli Usa hanno tenuto in detenzione i principali sospettati di terrorismo dopo la tragedia dell’11 settembre 2001.

Barack Obama e Donald Trump si stringono la mano – Foto: Twitter

Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha infatti dichiarato: “Trump avrà l’occasione di mettere in atto la politica che giudica più efficace quando entrerà in carica il 20 gennaio”.

Nei giorni scorsi i due presidenti hanno avuto un acceso scambio di battute su un’altra questione: le sanzioni degli Stati Uniti d’America alla Russia in merito ai presunti attacchi informatici in occasione delle elezioni presidenziali 2016, che hanno decretato il trionfo del repubblicano e tycoon. Il portavoce del neo presidente Usa Donald Trump, Sean Spicer, durante un’intervista rilasciata all’emittente televisiva Abc ha definito sproporzionata la reazione del capo della Casa Bianca uscente Barack Obama.