Quantcast

Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli contro Silvio Berlusconi: “Ci ha rovinato la vita”

Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli si sono scagliate contro l’ex presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi al termine dell’udienza del processo Ruby Rubacuori ter. Le due showgirl, che presero parte alle serate di Arcore e che sono imputate nel caso Ruby ter assieme all’ex premier e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, si sono sfogate con i cronisti all’esterno del tribunale.

Barbara Guerra, Alessandra Sorcinelli e Silvio Berlusconi – Foto: Dagospia.com

«Berlusconi mi ha rovinato la vita – ha ripetuto l’ex concorrente del reality show La Fattoria, Barbara Guerra – Non lo sento, non ho rapporti e deve stare a casa a fare il nonno. Sono molto risentita e indignata, io vengo da una buona famiglia: ho studiato e sentirmi dare della escort da anni non me lo merito». La giovane sta valutando se testimoniare a processo.

E poi ancora: «Sono pronta a parlare in aula, visto che chi è imputato non si prende la responsabilità di venire e metterci la faccia. Io sono ancora qui oggi, la mia vita è stata bloccata e danneggiata, la mia dignità messa sotto terra e sono qui per far luce e riprendere la mia vita prima di questo schifo».

«Berlusconi non lo vedo più e non lo sento più, non mi interessa più la sua vita – ha spiegato Alessandra Sorcinelli – lui ha sempre cercato di risolvere solo i suoi interessi e io sono rimasta coinvolta in questa storia e ora penserò alla mia vita e a dimostrare la mia innocenza». Ai cronisti che le hanno chiesto se in aula nell’interrogatorio dirà cose che non ha mai detto, Sorcinelli ha risposto: «Vedremo».

Barbara ha poi dichiarato ai cronisti: «Parlerò in aula, anche perché chi è imputato non viene e non ci mette la faccia, sono d’accordo col pm Siciliano, è vecchio ma poteva presentarsi». Qualcuna le ha chiesto anche cosa ne pensasse dell’ipotesi di una corsa di Berlusconi alla Presidenza della Repubblica e lei ha risposto: «Per me deve stare a casa a fare il nonno».

Ha detto ancora che vuole «riprendere la mia vita in mano, la mia vita è bloccata a causa sua e valuterò se ci sono cose in più da dire, sono molto risentita con lui, molto indignata, non posso sentirmi dare della escort da anni, doveva proteggermi, mi ha rovinato la vita. Cene eleganti? Mi viene da ridere, no comment». E ha riferito «come già avevo detto ad una televisione tempo fa che all’ultima cena in Sardegna a cui avevo partecipato sono scappata per la vergogna vedendo quelle scene». Già Marysthell Polanco, un’altra delle cosiddette ‘olgettinè, tempo fa in aula aveva detto di essere pronta a rendere esame in aula per «dire la verità» nelle prossime udienze.