Quantcast

Belen Rodriguez “Volevo andare in America”

Immagine182-415x415

Belen Rodriguez ammette di sentirsi bella, anzi bellissima “Sono nata dentro un corpo che mi piace, sono soddisfatta. A 17-18 anni invece mi trovavo difetti che probabilmente non avevo. Era un fatto dovuto al mondo delle modelle che spesso sono più insicure delle ragazze meno belle di loro. Ai casting e sui set fotografici trovi un’infinità di ragazze bellissime. Perciò entri in competizione e ti fai delle paranoie” ha raccontato la showgirl.

Intervistata da il Giornale, Belen ha parlato anche dei contrasti con altre donne dello spettacolo “Ho bisticciato con una persona (Barbara d’Urso, ndr) perché mi sono sentita aggredita più di una volta. Le altre situazioni si creano perché qualcuno vuole catturare la luce dei media. Ma non me ne sento responsabile”.

La sua vita è complicata, come ha ammesso Belen Rodriguez, soprattutto a causa del successo “E non ci riesco. Così qualche volta sbrocco: se mostro il dito medio il servizio è assicurato. Ci sono pochi paparazzi educati. Una volta si nascondevano dietro gli alberi e non li vedevi, adesso ti rincorrono, ti si buttano addosso. Come fai a fare una passeggiata con tuo figlio? Amo il mio lavoro, ma è un lavoro normale. La non normalità è il circo che c’è intorno nel quale uno si sveglia e può dire ciò che vuole sul tuo conto. Sì, lotto per una vita normale.

“In realtà, ho fatto tutto. Ho il marito che sognavo, è arrivato Santiago, ho una famiglia che sta bene, sono una donna di successo. Avrei potuto andare in America, ma avrei incasinato ancora di più la mia vita”.