Quantcast

Bellezza naturale: i mille usi del burro di karité

È un prodotto naturale al 100% e può aiutare a risolvere molti problemi della pelle. Stiamo parlando del burro di karité, un cosmetico che si estrae dalla noce dell’omonimo albero e che chiede di entrare a fare parte di una routine beauty naturale, eco friendly e rispettosa della pelle.

burro_karite_cover

Il burro di karité viene venduto in barattoli e presenta una consistenza molto densa e granulosa. Per applicarlo è ideale scioglierlo fra i palmi delle mani e quindi stenderlo sulla pelle e aspettare che esso si assorba, Si tratta, infatti, di un prodotto molto grasso, ma che asciuga in velocità lasciando la pelle trattata molto morbida e infinitamente protetta.

A cosa serve il burro di karité? Si tratta di un prodotto buono per tutte le stagioni. In inverno può essere impiegato come efficace crema nutriente per la notte, in quanto il burro naturale contiene agenti idratanti e nutrienti che aiutano ad ispessire il film protettivo della pelle e ad idratarla profondamente. Perfetto come trattamento notturno, in quanto di giorno potrebbe essere un po’ untuoso, il burro di karité applicato alla sera offre un risveglio incredibile, dove la pelle del viso si rivela tesa, soffice ma al contempo elastica. Merito degli agenti nutrienti ed elasticizzanti contenuti nella sua composizione, i quali stimolano la produzione di collagene e di elastina. Non a caso il burro viene considerato come un ottimo antirughe, da impiegare a tutte le età e perfetto per ridensificare il tono della pelle.

La composizione del burro di karité è molto intensa, ma esso si rivela privo di profumo e di agenti conservanti. Ecco che il suo impiego può essere sfruttato anche per chi problemi di pelle secca, sensibile o addirittura di dermatiti o eczemi, in quanto si tratta di un prodotto rispettoso del derma, che aiuta a sfiammare le zone interessate in tutta dolcezza. Anche per questo motivo il burro di karité viene impiegato come efficace doposole, soprattutto se l’esposizione è stata molto aggressiva. Il suo contenuto di agenti idratanti e nutrienti aiuta infatti a ristabilire il film idrolipidico della pelle, a sfiammare le irritazioni e quindi a mantenere la pelle più bella e protetta dopo l’abbronzatura.

Un altro impiego speciale del burro di karité è riservato ai capelli. Le donne di tutto il mondo impiegano questo prodotto per disciplinare i capelli, soprattutto quelli secchi e crespi. Il burro applicato come maschera agisce nel profondo della fibra capillare, la nutre e la rimpolpa in breve tempo. È ideale fare una bella maschera e lasciarla in posa per la notte, procedendo al risciacquo al mattino. Questo trattamento si rivela ideale anche durante le giornate al mare o in piscina, quando la salsedine e il cloro possono minare la bellezza della chioma e i capelli appaiono più secchi e meno luminosi.