Quantcast

Beppe Grillo torna stasera su Raidue con C’è Grillo

Beppe Grillo torna stasera su Raidue con C’è Grillo, il format ideato da Carlo Freccero che ha come obiettivo quello di colmare i vuoti di palinsesto di gennaio e febbraio, con una programmazione di qualità orientata al racconto dei personaggi della televisione italiana. Il programma non prevede il ritorno live di Grillo, ma solo un montaggio di pezzi dei suoi monologhi sui palcoscenici Rai o teatrali.

Dopo l’operazione low budget dello scorso 5 gennaio con “C’è Celentano”, lo speciale dedicato alla carriera del Molleggiato, stasera la puntata è dedicata al comico, showman nonché fondatore e leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo.

Il ruolo di Grillo è cambiato negli anni e la scelta di omaggiarlo, anche se solo sull’aspetto televisivo, sta già scatenando le proteste delle opposizioni. “Uno speciale-revival su Grillo su RaiDue? Il servilismo malattia senile del comunismo“, ha twittato il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia. Gli attivisti dell’opposizione social al governo, riuniti da mesi sotto l’hashtag #facciamorete, hanno lanciato il boicottaggio del programma C’è Grillo su Rai2.

Il direttore di Rai2, Carlo Freccero ha spento sul nascere le polemiche all’Adnkronos: “Quella di #facciamorete è tutta pubblicità. Io riporto i personaggi storici della tv sullo schermo di Rai2, da Celentano a Grillo a Benigni e loro li vorrebbero censurare. Fate un po’ voi. Mi occupo di audience – ha sottolineato il direttore di Rai2 – e porto risultati. Altro che politica. In pochi hanno notato che lavorando per la Rai ho spostato il programma su Grillo al lunedì per controprogrammare Celentano, nonostante sia un grandissimo estimatore e direi debitore di Adriano, perché mi ha regalato una della più belle avventure televisive della mia carriera che è stata ‘Rockpolitik’. Io devo far sopravvivere Rai2 anche di fronte alla programmazione dei mostri sacri della concorrenza. E non guardo in faccia a nessuno. Faccio il mio mestiere”.

E ha poi rivelato: “A tutti questi commentatori delle mie scelte vorrei chiedere come mai nessuno si scandalizza per l’assenza dalle tv di un vero approfondimento sul Venezuela. Ma niente paura, ve lo porterò io nella prima puntata dell’Ottavo Blog, il nuovo programma che si occuperà dell’informazione sul web, delle news invisibili e delle fake news, che partorirò nel mio ritiro durante il festival di Sanremo. Ad ogni modo, buon lavoro a tutti!”.

Nelle prossime puntate saranno omaggiati Enzo Tortora, Roberto Benigni e infine Gianfranco Funari. In quest’ultimo caso il format subirà una variazione per diventare “Lucci incontra Funari“, con l’ex iena in studio a presentare i momenti salienti della storia professionale del conduttore di A bocca aperta.