Quantcast

Calciomercato Inter: suggestione Eto’o

Il calciomercato dell’Inter fa registrare una notizia tanto clamorosa quanto suggestiva.  Potrebbe arrivare Eto’o, seppur in prestito a tempo determinato, approfittando del fatto che il campionato russo sta per finire per ricominciare poi in marzo.
L’idea è dello steso camerunense, mai dimenticato da Moratti e mai tanto rimpianto, visti i risultati che fino a questo momento hanno caratterizzato l’inizio di stagione dei nerazzurri. Anche se il problema, se vogliamo, non è tanto la mancanza di Eto’o, ma il fatto che la squadra sembra ormai in dissolvimento. Giocatori che hanno vinto tanto, molto probabilmente non hanno più quelle motivazioni che avevano negli anni passati.

Lo stesso Ranieri che è bravo a motivare i giocatori, trova evidentemente delle oggettive difficoltà a dare la giusta carica ai suoi. Se poi a questo si aggiunge l’età ormai non più verde di diversi elementi della rosa, ci si rende conto che la soluzione è solo un profondo rinnovamento.
Comunque, un possibile ritorno, seppur temporaneo, di Eto’o a Milano, potrebbe essere quella scossa capace di svegliare un po’ tutti.
Tecnicamente l’operazione sarebbe possibile, del resto il precedente di  Beckham al Milan di qualche anno fa, lo dimostra. Tutto sta a convincere l’Anzhi che potrebbe non gradire l’operazione, visto che preferirebbe di gran lunga che  il suo giocatore più rappresentativo  si potesse riposare per affrontare  il nuovo anno in perfetta forma.

Altro ostacolo potrebbe essere  rappresentato dall’ingaggio astronomico del giocatore che, facendo i dovuti calcoli, per i pochi mesi dovrebbe percepire circa 6 milioni di €, cifra decisamente impegnativa ma Moratti, pur di dare una scossa alla classifica e pur di rivedere Eto’o in nerazzurro, anche  se solo per pochissimi mesi,  potrebbe essere disponibile al sacrificio economico.
Comunque, fino a questo momento si tratta solo di chiacchiere. La cosa che però lascia ben sperare è che l’idea è venuta allo stesso camerunense e che è stato proprio lui a fare la proposta ai dirigenti dell’Inter.