Quantcast

Champions League: Inter beffata, addio Europa

Champions League Inter

Doveva essere la serata della rimonta, ma l’Inter si è ritrovata come all’andata beffata all’ultimo minuto. Addio Champions League per i nerazzurri che, dopo sette anni, chiuderanno la stagione con zero titoli. E’ finito ormai il ciclo dell’Inter e lo si era capito già lo scorso anno, molti errori sono stati commessi dalla dirigenza nerazzurra che non si è preoccuapta di rinnovare subito una squadra praticamente logora. Il mercato poi è stato a dir poco disastroso, puntando su calciatori che in realtà non sono mai entrati nel gioco dell’Inter.

Il problema principale è però che questo gioco non lo si è mai visto, ieri sera a San Siro contro il Marsiglia non è stato fatto un granché per tentare di ribaltare il risultato dell’andata. Certo le occasioni ci sono state, ma non si è vista quella cattiveria e quella grinta di chi deve necessariamente vincere. Campioni ormai logorati dall’età che avanza inesorabile e anche se la sfortuna sembra non voler abbandonare i nerazzurri, qualcosa di più si poteva fare. Ci si aspettava probabilmente di più da Sneijder, ma l’olandese non ha fatto nulla, anzi ha sbagliato un gol praticamente a porta vuota.

La nuova Inter dovrà ripartire da una rifondazione, puntando su giovani calciatori, ma possibilmente già affermati. C’è bisogno di nuovi stimoli, nuova linfa vitale, questi calcaitori ormai non hanno più nulla da dare. Il Marsiglia così si ritrova ai quarti di Champions League senza aver fatto chissà quali sforzi e questo dovrebbe ancor di più far riflettere Moratti e la sua dirigenza. Si è perso il passaggio del turno agli ultimi secondi del match e per due disattenzioni fatali, una grande squadra non può permettersi cose del genere.