Quantcast

Charlene e Alberto di Monaco, spunta l’indiscrezione shock: “A quei livelli non si divorzia, un grande amore non è mai esistito fra di loro”

Charlene e Alberto di Monaco: ultime news, indiscrezioni e rumor shock. Divorzio in vista? Che cosa sta succedendo ai principi? L’ha rivelato Vera Dillier, amica di lunga data del principe Alberto di Monaco, che aveva l’abitudine di trascorrere le vacanze invernali nella casa di lei a Sankt Moritz.

Il principe Alberto e Charlene di Monaco con i figli – Foto: Facebook/Palais Princier de Monaco

Vera Dillier, amica di lunga data del principe Alberto di Monaco, ha rivelato: «Nel Palazzo non è un segreto per nessuno che siano separati. Un rapporto stretto o un grande amore non è mai esistito fra di loro. Sulla Rocca si dice che Charlène apparirà ogni tanto a qualche evento pubblico, a dimostrare che tutto va bene. Insomma, si cerca di salvare le apparenze».

E ha aggiunto: «A quei livelli non si divorzia. Ci sono solo poche eccezioni, come il principe Carlo con Diana… così il principe mette a sua disposizione la residenza di Roc Agel e per lui la questione è chiusa».

Ma se divorziassero? «In questi ambienti, specie se si tratta di eredi al trono, i figli rimangono al padre. Sempre. Anche in una battaglia giudiziaria, Charlène non potrebbe averli. Alberto è il sovrano e, seguendo la legge della casa oltre che il contratto prematrimoniale, i figli rimarrebbero comunque a lui. Questo Charlène lo sapeva fin dall’inizio. È la ragione per cui si è trovato l’accordo su Roc Agel, così vicina a Monaco».

Intanto Alberto II, nome completo Albert Alexandre Louis Pierre Grimaldi, è atteso in Italia per la tre giorni in Puglia e Basilicata. Sarà domani a Terlizzi e Trani, giovedì a Canosa, Poggiorsini e Matera, venerdì ad Alberobello.

La visita del principe sovrano inizia a Terlizzi (Bari), dove Alberto II torna dopo 25 anni in quello che fu il feudo dei Grimaldi dal 1532 al 1641.

All’ingresso della città, in via Giovinazzo, alle 14.30 svelerà l’insegna stradale “Terlizzi sito storico Grimaldi” per poi far visita, nella chiesa Santa Maria, alla tomba di un suo antenato vissuto nel 1546. A seguire, in piazza Cavour, ci sarà il saluto ufficiale da parte del sindaco Ninni Gemmato e l’esibizione degli inni nazionali. In corso Umberto sarà scoperta una iscrizione lapidea in memoria della Signoria dei Grimaldi di Monaco e poi nella Cattedrale avverrà l’incontro con il vescovo monsignor Domenico Cornacchia. L’evento conclusivo è in programma nella Pinacoteca “Michele de Napoli”, dove sarà esposta la croce d’argento donata al Capitolo della Collegiata di Terlizzi, da parte di Onorato Grimaldi che dal 1632 fino al 1639, anno in cui è morto, fu signore feudale e arciprete di Terlizzi.

Domani sera il principe si sposterà a Trani. Il giorno dopo, giovedì 21, sarà a Canosa. La visita inizierà alle 9 con lo scoprimento di una targa stradale all’ingresso della città.