Quantcast

Ciak si gira: al via le riprese di Una vita spericolata di Marco Ponti

Il 19 giugno a Moncenisio (Torino) sono iniziate le riprese del nuovo film di Marco Ponti intitolato Una Vita Spericolata. Il regista è tornato dietro la macchina da presa dopo pellicole del calibro di Io Che Amo Solo Te  e La cena di Natale.

Marco ponti alla regia di Una vita spericolata- foto italiankingdom.com

Protagonisti indiscussi sono tre giovanissime star: Lorenzo Richelmy, Domenico Diele e Matilda De Angelis. Se Lorenzo Richelmy si è saputo distinguere per l’interpretazione del giovane Marco Polo nella serie TV di Netflix, Domenico Diele ha conquistato il pubblico con il ruolo dell’agente di polizia Luca Pastore in 1993 e Matilda De Angelis ha conquistato la candidatura al David di Donatello per Veloce come il vento di Matteo Rovere.

Una vita spericolata racconta la storia di Roberto (Lorenzo Richelmy), un giovane meccanico indebitato che vive in un paese che stanno abbandonando tutti. Una richiesta di prestito negata dalla banca si trasforma casualmente in rapina e fuga con ostaggio! E così Roberto, insieme a BB (Domenico Diele) suo miglior amico ed ex campione di rally, e Soledad (Matilda De Angelis) teenager superstar caduta in disgrazia ma ancora famosa, inizia una folle corsa attraverso l’Italia.

I mille inseguimenti, i non pochi spargimenti di sangue e il bottino renderanno la loro fuga un avvenimento che tiene col fiato sospeso l’intera opinione pubblica, con quelli che si sono trasformati immediatamente in eroi dei giorni nostri dai social media.

Tutto sembrava filare liscio, almeno fino all’arresto per omicidio stradale di Domenico Diele. L’attore mentre tornava a casa ha investito Ilaria Dilillo, una donna di 48 anni. Diele è risultato positivo a droghe e non avrebbe potuto nemmeno guidare, visto che la patente gli era già stata sospesa per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Non resta che attendere gli sviluppi giudiziari e capire come evolveranno le riprese del film di Marco Ponti che lo vedono impegnato tra Piemonte alla Puglia, fino ad arrivare al confine con la Francia.