“All Eyes On Me”, il film sulla vita di Tupac Shakur

La vita del rapper e attivista Tupac Shakur diventa la trama del film del giovane Demetrius Shipp Jr., figlio di uno dei collaboratori di Shakur sul suo album postumo. All Eyes On Me racconta dell’ascesa dell’artista hip hop, attore, poeta e attivista sino al suo arresto.

“All Eyes On Me”, il film sulla vita di Tupac Shakur- foto linkursore.altervista.org/

Il film riporterà alla luce la vita del giovane Tupac come un’esistenza segnata dalle parole del patrigno attivista Mutul Shakur che lo mette in guardia: “Devi stare per qualcosa. Devi vivere per qualcosa e devi essere disposto a morire per qualcosa”.

E decisamente Lesane Parish Crooks, alias Tupac Amaru Shakur, rese quelle parole un must di vita. Il rapper ha venduto milioni di dischi e fu coinvolto in violenti scontri con il rapper Notorious B.I.G. e l’ambiente hip hop della East Coast americana. Tupac era un grande amante di Shakespeare e della poesia in generale e ancor oggi viene celebrato per la qualità della sua musica e per la profondità dei suoi testi.

Ben presto si trasformò in un’icona per il suo impegno sociale in favore dei diritti civili dei neri, elevando il gangsta rap degli anni ’90 a un livello e a una complessità superiore rispetto a quello delle origini, trasformandolo in un fenomeno di massa che prescindeva dai ghetti americani.

Il film riprende le scene della carriera da superstar di Tupac, di fronte al pubblico o quando incontra i suoi referenti musicali, e parla dell’attacco dei media e della polizia nei confronti del rap. Tupac fu ucciso nel 1996 a soli 25 anni. Il trailer di All Eyez on Me sarà al cinema il 16 giugno, il giorno in cui avrebbe compiuto 46 anni.

Lascia un commento