Dario Argento svela i retroscena del suo lavoro

Dario Argento ha svelato i pericolosi retroscena del suo lavoro di regista, sceneggiatore e produttore di film horror.

Dario Argento- foto worldofreel.com

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Dario Argento ha rivelato di aver rischiato la vita più volte ed essere stato perseguitato da alcuni suoi fan più appassionati.

“Già dal primo film, uno veniva a urlare sotto casa. Un altro era convinto di essere uguale a me, ma non era vero per niente. Andava nei ristoranti e diceva di mandarmi il conto, mi chiamava e minacciava: paga o ti uccido a bastonate. Un giorno, i miei aiuto registi l’hanno sbattuto al muro, gli hanno dato qualche sberla ed è sparito. Quando stavo a Los Angeles per preparare Tenebre per la Fox, cambiai vari alberghi e uno stalker mi trovava sempre. Alla fine, decisi di tornare a girare in Italia”, ha riferito il padre di Asia Argento.

Il regista di Suspiria ha confessato di aver dovuto affrontare anche alcune donne stalker pronte a giurare amore eterno e allo stesso tempo a sottometterlo: “Sadiche o masochiste: le attiro. Una voleva accoltellarsi e addossarmi la colpa perché la respingevo. Diceva di amarmi”.

Myriam