Gambit è stato accantonato secondo Doug Liman

Da qualche anno si vociferava sul cinecomic Marvel dedicato a Gambit con protagonista Channing Tatum, ma il progetto sarebbe stato accantonato secondo Doug Liman.

Channing Tatum Gambit- foto kino-novosti.org.ua

Sono passati ormai tre anni da quando il produttore Simon Kinberg confermò lo sviluppo del film dedicato al membro degli X-Men con Channing Tatum come protagonista.

Con il passare del tempo, però, il regista Doug Liman si è convinto che il cinecomic molto probabilmente non vedrà mai la luce.

Durante una recente intervista con ScreenGeek, Doug Liman ha lasciato supporre che il progetto sia stato accantonato.

“No. Non so perché. Non ho ricevuto più nessun aggiornamento al riguardo dopo l’acquisizione, ma credo che non ci siano più speranze, che non accadrà mai insomma”, ha commentato l’allora accreditato regista della pellicola.

E dire che soltanto l’anno scorso, lo sceneggiatore Simon Kinberg si era espresso positivamente: “Tutti i film della Fox sono in fase di valutazione. Amo l’idea di Channing nei panni di Gambit. Abbiamo uno script fantastico ed è un ruolo che è nato per interpretare. È un personaggio che ho sempre amato fin da piccolo e so che vale lo stesso per i fan. Quindi sospetto, e spero, che lo facciano”.

Purtroppo, però, la produttrice Lauren Shuler Donner ha fatto un quadro più chiaro della situazione: “La decisione spetta alla Disney. Io lo spero, ma è compito loro. Il problema è che non puoi far uscire troppo film Marvel e di X-Men perché altrimenti si cannibalizzano a vicenda”.

“Ognuno deve essere ben distinto e ci deve essere spazio per il franchise di Avengers – ha continuato – Ci sono già tantissime storie da seguire, e sebbene vogliamo raccontarne di nuove, non puoi farne uscire più di quattro all’anno. La gente potrebbe stancarsi, perciò dobbiamo fare attenzione”.

Myriam