Guillermo del Toro cura una rassegna di film messicani al Toronto International Film Festival

Guillermo del Toro, dopo il successo de La forma dell’acqua – The Shape of Water, sta lavorando all’adattamento di Pinocchio, un musical incentrato sul burattino di legno nato dalla penna di Carlo Collodi.

Guillermo del Toro- foto euronews.com

Eppure il regista non ha mai dimenticato le sue origini e il suo amato Messico e per questo ha deciso di supervisionare la rassegna Sui generis: An Alternative History of Mexican Cinema, ben 25 lungometraggi che investono 60 anni di cinema messicano proiettati al Bell Lightbox del Toronto International Film Festival dal 28 febbraio al 6 aprile 2019.

“Il ciclo non esplora soltanto alcuni dei film che hanno maggiormente influenzato me e l’attuale generazione di cineasti attivi oggi in Messico, ma riflette anche la profondità e la ricchezza del cinema del mio paese: lavori di genere, d’autore e indipendenti […] Molti dei film che presentiamo sono firmati da cineasti che non hanno paura di giocare con temi, costumi sociali e storie che sfuggono a una classificazione. Dicono molto di una varietà e di un modo di comportarsi tipicamente messicani”, ha commentato l’autore nato a Guadalajara.

Myriam