James Dean torna a “recitare” virtualmente con Finding Jack

Il leggendario James Dean torna a “recitare” virtualmente grazie alla tecnologia digitale CGI (computer generated imagery) per il film Finding Jack.

James Dean – foto athinorama.gr

Stando a quanto riferito dal The Hollywood Reporter, infatti, potremmo rivedere presto il divo sul grande schermo a 64 anni dalla sua morte.

James Dean “reciterà” in un progetto ambientato durante la Guerra del Vietnam tramite l’uso di vecchie foto reali e cortometraggi e l’animazione digitale.

I registi Anton Ernst e Tati Golykh con la loro casa di produzione Magic City Films hanno ottenuto i diritti di usare l’immagine del divo dalla sua famiglia.

L’attore sarà “resuscitato” nella trasposizione dell’omonimo lavoro di Gareth Crocker per raccontare l’abbandono di oltre 10 mila cani da guerra alla fine del conflitto in Vietnam.

In questo film d’azione, però, Dean non vestirà i panni del protagonista, ma sarà un personaggio secondario di nome Rogan.

Ernst e Golykh hanno dichiarato alla rivista: “Abbiamo cercato in lungo e largo il personaggio perfetto per interpretare il ruolo di Rogan, che ha alcuni aspetti estremamente complessi e, dopo mesi di ricerca, abbiamo pensato a James Dean”.

La pre-produzione di Finding Jack inizierà il 17 novembre e l’idea è quella di far uscire in occasione del Veterans Day 2020.

Myriam