James Wan lavora a Salem’s Lot di Stephen King

Salem’s Lot (Le notti di Salem), secondo romanzo di Stephen King datato 1975, avrà una rivisitazione cinematografica curata da James Wan per la New Line Cinema.

James Wan- foto fdchq.online

Il popolare romanzo del Re del Brivido, pur essendo considerato uno dei suoi migliori lavori, non è mai diventato un film.

Il progetto dovrà tenere il confronto soltanto con la miniserie di Tobe Hooper del 1979 e la serie tv della TNT del 2014, visto che I vampiri di Salem’s Lot di Larry Cohen non è direttamente collegato al libro ma è un sequel della miniserie.

In questo caso il genio dietro le saghe di Saw, Insidious e The Conjuring si limiterà a produrre su una sceneggiatura di Gary Dauberman, l’uomo dietro i due capitoli di IT firmati da Andres Muschietti.

Da quanto è noto finora, invece, non ci sono ipotesi riguardo il nome del regista a cui verrà affidata la trasposizione di un capolavoro come Salem’s Lot (Le notti di Salem), anche se non è impossibile che la scelta possa ricadere su uno di loro.

Il film dovrebbe portare sul grande schermo la storia di Ben Mears, uno scrittore che ritorna nella città natale Jerusalem’s Lot in cui ha vissuto un’esperienza traumatica da bambino.

Sono passati anni, ma quell’immagine di un cadavere scoperto spinge il protagonista a intraprendere una serie di ricerche per scrivere un libro sulla dimora abbandonata teatro dell’evento.

Tutto si complica quando Ben scopre che Casa Marsten è stata acquistata da due misteriosi uomini d’affari, il cui arrivo a Jerusalem’s Lot coincide con l’inizio di avvenimenti misteriosi.