Jason Momoa ha preso un cimelio da Il Trono di Spade

Non è durata molto la partecipazione di Jason Momoa a Il Trono di Spade nel ruolo di Khal Drogo, ma l’attore ha deciso di ricordarla comunque portando via un oggetto dal set.

Jason Momoa ne Il Trono di Spade- foto carmonreport.com

Jason Momoa ha caratterizzato la sua interpretazione dei panni del bruto dal cuore tenero con combattimenti corpo a corpo e grande affetto.

Ma, visto che i ricordi potrebbero svanire, l’attore di origini hawaiane ha deciso di portarsi via un oggetto dal set alla fine della sua esperienza.

Per capire di cosa si tratta bisogna fare un passo indietro e tornare all’ottavo episodio della prima stagione de Il Trono di Spade, quando Khal Drogo strappa la gola a un insubordinato dothraki.

La scena è stata partorita proprio dalla mente di Jason Momoa: “Ho sempre voluto vedere Drogo in battaglia. Non volevo fare una scena complicata. Volevo solo sembrare minaccioso, avvicinarmi a qualcuno con fare intimidatorio e sussurrare al suo orecchio ‘Ora basta’. Nessuna scena di lotta, dovevo solo rubare la sua arma e tagliargli la gola […] L’ho detto a Benioff e Weiss e qualche giorno dopo è nata quella incredibile trovata della lingua e della gola”.

Di quell’esperienza, quindi, Jason ha voluto conservare un oggetto unico: “Porto sempre via qualche oggetto con cui ho lavorato. Dove sono ora quella lingua finta e quella gola squartata? Sono a casa, sulla mia scrivania”.

Myriam