Joker: Todd Phillips pone una condizione per il sequel

Joker ha conquistato spettatori e botteghino, spingendo così la Warner Bros. a pensare già a un sequel. Ma il regista Todd Phillips ha dettato una condizione.

Joker- foto homdor.com

La Warner Bros. intende cavalcare l’onda del successo ottenuto da Joker e dal suo protagonista Joaquin Phoenix con un sequel. Eppure il progetto potrebbe incontrare qualche piccolo ostacolo.

Il regista Todd Phillips ha dichiarato che sarebbe disposto a tornare dietro la macchina da presa di un eventuale Joker 2 soltanto a una condizione.

“Non può esser solo una nuova folle storia sul Clown Principe del Crimine – ha dichiarato l’autore al Los Angeles Times – Dovrebbe avere delle risonanze tematiche come ha Joker”.

Per lui non basta collegare le due pellicole per renderle belle: “Credo che sia questa la ragione per cui il film coinvolge così tanto il pubblico, per ciò che veicola sotto la superficie. Ci sono così tanti film sulla scintilla, questo parla della polvere. Se riuscissimo a rifarlo di nuovo, questo sarebbe interessante”.

Stando a quando dichiarato da Todd Phillips, quindi, il sequel dovrebbe catturare l’atmosfera realistica espressa in Joker.

Dal canto, invece, Joaquin Phoenix si è detto disponibile a tornare nei panni di Arthur Fleck, ammettendo di averci pensato all’inizio della produzione:  “Nella seconda o terza settimana di riprese, ho detto tipo, ‘Todd, puoi iniziare a lavorare su un sequel? C’è troppo da esplorare. Era un po’ per scherzo – ma non proprio”.

Myriam