Pet Sematary: Stephen King approva i cambiamenti della trama

La trasposizione cinematografica del romanzo Pet Sematary di Stephen King sta per arrivare al cinema con qualche piccolo cambiamento rispetto al capolavoro, ma sembra lo scrittore non abbia avuto problemi a riguardo.

Stephen King – foto bookbub.com

L’attore Jason Clarke ha rivelato che Stephen King ha approvato i cambiamenti apportati dai filmmaker Kevin Kölsch e Dennis Widmyer.

Più in particolare, però, Clarke fa riferimento alla decisione dei cineasti di far morire la figli più grande anziché il figlio più piccolo, cosa che avviene nel romanzo originale e nella prima pellicola ispirata al film Cimitero Vivente di Mary Lambert del 1989.

“È abbastanza facile giustificare i cambiamenti – ha detto l’attore in un’intervista con Flickering Myth – Non puoi fare il tipo di film che stavamo cercando di fare noi e lasciare quella parte a un bambino di tre anni. Dovrai per forza utilizzare un bambolotto o qualche cosa di animato. In questo modo otterrai una storia molto più profonda, più ricca. Abbiamo anche aumentato l’età della bambina, da sette a nove anni. La ricompensa per questa scelta arriverà. Si spera che le persone che adesso sono arrabbiate ne vedano il beneficio durante il film. Molte persone sono state d’accordo fin dall’inizio, comunque. Incluso Stephen King, che ha capito le nostre necessità e non ha avuto alcun problema quando gliene abbiamo parlato”.