Richard Gere choc: “Ecco perché non faccio più film ad Hollywood”

Richard Gere a 360 gradi, durante un’intervista, ha spiegato le motivazioni che lo hanno allontanato, negli ultimi tempi, da Hollywood. L’attore, infatti, dopo aver raggiunto successi straordinari si è visto diminuire sempre più le produzioni cinematografiche.

Una vita tra il cinema, il buddismo e le cause sociali

Richard_Gere

Hollywood mi ha abbandonato” – ha detto Gere, 70 anni portati benissimo, che ha spiegato i veri motivi di quello che sta accadendo. Secondo l’attore non si tratterebbe dell’età, bensì una sorta di bavaglio legato alle sue scelte politiche e sociali.

Richard Gere è buddista e da anni ormai è molto impegnato sul fronte dei diritti umani, in particolare per quanto riguarda la liberazione del Tibet. Oltre a questo Gere si era schierato apertamente contro le Olimpiadi del 2008 a Pechino, criticando il Paese in numerose interviste. La sua è una posizione decisamente anti cinese e secondo l’attore questo sarebbe il motivo della sua assenza in numerosi film in cui avrebbe potuto recitare. L’attore ha raccontato ad esempio che qualcuno gli avrebbe rivelato che la sua partecipazione in alcuni film avrebbe sconvolto i cinesi. Inoltre avrebbe dovuto realizzare un progetto con un regista cinese e, poche settimane prima dell’inizio, è stato annullato tutto, perché lo stesso regista avrebbe ricevuto una telefonata segreta che lo intimava ad abbandonare il progetto, qualora avesse voluto proseguire la collaborazione con Gere.

Polemiche per il sistema hollywoodiano. Scandali e sudditanza ai poteri forti

Parole forti che hanno acceso le polemiche ad Hollywood sul sistema cinematografico soggetto ai poteri forti e alla politica mondiale. Un susseguirsi di scandali, dopo quelli sulle molestie sessuali degli attori a discapito di donne. Ad Hollywood sono tempi molto duri.

Antonio Santamato

Dottore in Comunicazione, video-editor di igossip.it.