Scarface: David Ayer dirigerà il reboot del capolavoro di Brian De Palma

L’abbandono del tavolo delle trattative di Antoine Fuqua aveva fatto tremare i fan di Scarface. In ballo c’era il reboot del film di Brian De Palma con protagonista Tony Montana, un immigrato cubano a caccia di potere interpretato magistralmente dal grande Al Pacino.

David Ayer dirigerà il reboot di Scarface- foto newscult.com

E così, dopo i nomi di David MacKenzie e Peter Berg, si affaccia un nuovo regista che potrebbe rendere giustizia al reboot di un capolavoro del cinema. David Ayer, già regista di Suicide Squad, potrebbe prendere il posto di Fuqua e dirigere Diego Luna nel ruolo che fu di Al Pacino.

Il reboot di Scarface si inserisce in un periodo storico in cui prendono vita sequel e remake di fil cult, lavori che promettono di presentarsi sotto una veste più moderna e all’avanguardia. Ovviamente, per tutte le parti in gioco sarà difficilissimo reggere il confronto con le interpretazioni originali e l’impatto che il film ebbe sul grande pubblico.

Per sostenere il confronto con il passato, il progetto sarà supportato da una sceneggiatura dei fratelli Coen. L’obiettivo è quello di creare un nuovo gangster movie ambientato nei giorni nostri e così Tony Montana potrebbe essere tranquillamente un immigrato messicano alle prese con il grane sogno americano.

Se il reboot del capolavoro di Brian De Palma sarà un successo dovremo aspettare la data prevista del 10 agosto 2018. Le speranze sono riposte nella curiosa coincidenza degli eventi del film cult degli anni ’80. Di fatto Scarface fu a sua volta il remake dell’omonimo lungometraggio del 1932 diretto da Howard Hawks: se l’originate era ambientato a Chicago durante gli anni del proibizionismo, nel remake l’azione si svolgeva nella Miami degli anni ottanta, centro di un considerevole traffico di droga.

Myriam