Via Col Vento: HBO Max cancella il film dal catalogo

Via col vento paga ancora lo scotto di essere un film controverso: HBO Max non propone più il cult con Vivien Leigh, Olivia de Havilland e Clark Gable.

Via col vento- foto freenews.live

Hollywood sta provando a gestire il movimento Black Lives Matter contro il razzismo e la brutalità della polizia cancellando o posticipando molti show incentrati sulla polizia ed evitando pellicole controverse.

E così Warnermedia ha deciso di modificare il catalogo della piattaforma HBO Max cancellando uno dei film più iconici della storia del cinema: Via col vento.

Nel comunicato ufficiale, arrivato dopo la cancellazione, si leggono le ragioni che hanno portato alla cancellazione del film del 1939 dalla lista precedentemente stilata.

“Via col vento è un prodotto dei suoi tempi e rappresenta alcuni dei pregiudizi etnici e razziali che, purtroppo, sono all’ordine del giorno nella società americana”.

“Queste rappresentazioni razziste erano sbagliate allora e sono sbagliate oggi, e abbiamo ritenuto che mantenere questo titolo nel nostro catalogo senza una spiegazione e una denuncia di quelle rappresentazioni sarebbe stato irresponsabile”.

Warner Media ha chiarito che il film tornerà su HBO Max insieme a “un’introduzione sul suo contesto storico e una denuncia di quelle stesse descrizioni. Però sarà presentato così come è stato concepito nella sua versione originale, perché fare altrimenti sarebbe come affermare che questi pregiudizi non sono mai esistiti”.

In realtà non è la prima volta che Via col vento viene criticato, nonostante il successo e l’incetta di premi Oscar nel 1940 (ben 10 statuette).

La pellicola di Victor Fleming è stata criticata per come porta gli afroamericani sul grande schermo e come descrive il Sud nella prima Guerra di Secessione (romantico e schiavista).

All’epoca Hattie McDaniel, il volto di Mami, non venne invitata all’anteprima al Loew’s Grand Theatre di Atlanta a causa delle legge razziali che non permettevano agli attori di colore di presenziare alla prima.

Paradossalmente però la scelta di guerra della Warner Media ha provocato una corsa all’acquisto o al noleggio di Via col vento su Amazon, facendolo diventare uno dei suoi best-seller.

Myriam