Quantcast

Colesterolo cattivo: quando è troppo basso raddoppia il rischio di ictus

Colesterolo cattivo: quando è troppo basso raddoppia il rischio di ictus. Lo rivela uno studio che ha coinvolto 96mila persone a cui è stato monitorato lo stato di salute per un periodo di 9 anni. La ricerca è stata condotta dal team guidato da Xiang Gao, dell’Università della Pennsylvania in collaborazione con la Harvard Medical School di Boston.

Sangue – Foto: Pixabay.com

Il colesterolo LDL è pericoloso sia quando è troppo alto (infarto) sia quando è troppo basso (ictus emorragico).

Gli studiosi hanno sottolineato che il colesterolo cattivo non deve scendere al di sotto di un livello di 70 milligrammi per decilitro di sangue in quanto il rischio di ictus emoraggico e infarto può addirittura anche raddoppiare. Pertanto è importante che il colesterolo non scenda al di sotto dei 79 milligrammi e in particolare per coloro che hanno già sofferto di un ictus emorragico.