Quantcast

Come realizzare un make-up mocolor

Il make-up occhi ci permette di spaziare tre colori, texture e tecniche per ottenere un effetto diverso ogni volta. Ma sappiamo davvero come realizzare un make-up mocolor?

Make-up monocromatico- foto pixabay.com

Siamo abituate a pensare al make-up occhi come un trucco di contrasto o abbinamento, cercando quindi i colori e le texture più adatte a realizzare l’effetto desiderato.

Tuttavia non c’è bisogno per forza di usare tanti ombretti per realizzare un trucco d’impatto. Anche il make-up mocolor offre incredibili opportunità per definire l’occhio e far risaltare lo sguardo.

Per esempio, un trucco occhi da giorno può restare sulle tonalità nude o comunque chiare mentre un make-up occhi da sera può virare su colori decisamente più eccentrici.

Come realizzare un make-up mocolor

L’idea di base del make-up mocolor è quella di fare leva soltanto su un solo ombretto in crema, polvere o stick. Sì ai colori sgargianti, agli ombretti pastello o alle texture shimmer.

Non servono grandi conoscenze per realizzare un make-up mocolore, ma è necessario tenere a mente qualche piccola dritta per adattare il trucco ai colori del viso e all’occasione.

La prima regola da tenere a mente è semplice: non bisognerebbe utilizzare mai un ombretto fluo o troppo vivace in quantità eccessiva sulla palpebra. Vale lo stesso per i colori troppo scuri.

Certo si può usare un arancione fluo o un verde fosforescente per conferire forza e originalità allo sguardo in vista di una festa a tema, ma sarebbe meglio evitarla nella vita di tutti i giorni.

È bene valutare anche il finish del cosmetico che si sceglie per il trucco monocolore: se è troppo glitterato rischia di essere troppo difficile da portare mentre se è troppo opaco rischia di appesantire lo sguardo.

Se proprio non si vuole rinunciare a un finish glitterato o molto opaco allora nulla vieta di utilizzare lo stesso colore di ombretto ma con un effetto contrastante nella piega dell’occhio.

Chiaramente quando si tratta di realizzare un make-up monocromatico non bisogna dimenticare di definire lo sguardo con matita occhi, eyeliner e mascara.

Qualche idea di make-up mocolor

Non ci resta che scoprire qualche idea di make-up mocolor da cui prendere spunto per essere sempre impeccabili.

Si può usare un ombretto celeste  chiaro e opaco nella parte interna dell’occhio e sulla rima inferiore, rigorosamente leggero e molto sfumato.

È possibile usare un ombretto dalla nuance tenue per contornare l’occhio, ma scegliendolo con un finish shimmer e glitterato.

Chi ama l’ombretto verde acqua può sfumare un ombretto di questo colore ma dalla tonalità chiara e luminosa sulla palpebra superiore.

Anche il viola può diventare il protagonista di un trucco monocromatico. Come? Basta sfumare perfettamente un ombretto viola dal finish glitterato sia sulla palpebra superiore che sulla palpebra inferiore.

Se si indossa un abito glicine allora si può optare per un ombretto glicine sfumato solo sulla palpebra superiore.

Sì anche all’ombretto marrone tendente al caramello applicato su tutta la palpebra e sfumato in alto, meglio se accompagnato anche da una leggera sfumatura sulla rima inferiore.

È possibile utilizzare l’ombretto a mo’ di eyeliner grafico e particolarmente allungato verso l’esterno dell’occhio.

A chi è adatto?

Il trucco occhi realizzato con un solo colore rappresenta la scelta ideale per tutte coloro che hanno un impegno improvviso e le make-up addicted che non vogliono realizzare nulla di troppo elaborato.

È possibile usare il make-up mocolor anche quando non si vuole sbagliare con l’abbinamento make-up-abito: stampe irripetibili, colori eccentrici, tessuto eccentrico e così via.

Il trucco monocolore è la scelta ideale anche quando si ama così tanto la tonalità o la texture di un ombretto da volerla mettere in risalto senza interferenze di altri ombretti.