Quantcast

Cosa mangiare per guarire dalla cistite

La cistite è un problema che colpisce molte donne, soprattutto in estate. Anche in inverno la cistite può manifestarsi, in quanto la patologia interessa un abbassamento delle difese immunitarie che conduce l’organismo ad essere più esposto e quindi debole. Soprattutto dopo forti raffreddori o influenze, la cistite può manifestarsi per cause legate alla debolezza ma anche per l’azione degli antibiotici somministrati per guarire dagli stati influenzali. Se soffriamo di cistite possiamo recarci dal medico per la prescrizione dei farmaci, oppure scegliere di affidarci a delle cure naturali. In ogni caso, esistono degli alimenti che aiutano a guarire più in fretta dalla cistite, scopriamo assieme quali sono.

cistite

La cistite può derivare dalla scarsa idratazione, per cui è necessario alimentarsi con tanta frutta e verdura fresche, possibilmente di stagione. Se in inverno la verdura scarseggia un pochino, si può preferire un consumo di alimenti  a base di vitamina C, come le arance e i kiwi, che apportano anche preziosi sali minerali all’organismo.

Non si deve mai dimenticare di bere moltissimo, almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, per idratare il corpo e favorire la digestione. Contro la cistite è importante consumare frutti rossi come lamponi, mirtilli, more, ribes, uva spina,  verdura rossa come le barbabietole. In particolare, il ribes protegge la salute della vescica, perché impedisce ai batteri di sedimentarsi, per cui può essere assunto con frequenza durante la guarigione.

Al contempo, l’organismo ha bisogno di essere nutrito con cibi riposanti, come le fibre e i cerali di origine integrale. Questi alimenti non appesantiscono lo stomaco, anzi, offrono il giusto livello di energia che serve per digerire. Al contrario, sono da evitare gli zuccheri raffinati, i dolci e i prodotti da forno confezionati che contengono troppe calorie e grassi idrogenati, i quali possono rendere difficile la digestione e rendere più lento il processo di guarigione.