Quantcast

Creme solari per bambini, Altroconsumo denuncia: “Ritirate questi prodotti”

Creme solari per bambini, Altroconsumo ha lanciato l’allarme e ha chiesto al Ministero della Salute il ritiro di due prodotti. Dopo aver effettuato dei test, l’associazione italiana di consumatori senza fini di lucro ha poi rivelato che due prodotti con protezione 50 non arrivavano a malapena a 20 (con un fattore di protezione reale inferiore di 30 punti rispetto a quanto dichiarato).

Nello specifico sono questi i solari per bambini analizzati da Altroconsumo:

CIEN SUN (LIDL) SPRAY SOLARE PER BAMBINI
APTONIA (DECATHLON) KIDS SPRAY SOLARE PROTETTIVO
COOP LATTE SOLARE SPRAY PER BAMBINI
BILBOA BIMBI SPRAY SOLARE MULTI-POSIZIONE
CHICCO SPRAY SOLARE
NIVEA SUN KIDS PROTECT&PLAY SPRAY
GARNIER AMBRE SOLAIRE KIDS ADVANCED SENSITIVE SPRAY
NIVEA SUN KIDS SENSITIVE PROTECT&PLAY SPRAY
GARNIER AMBRE SOLAIRE KIDS ADVANCED SENSITIVE SPRAY ANTI-SABBIA
LA ROCHE POSAY ANTHELIOS DERMO-PEDIATRICS SPRAY MULTI-POSIZIONE
EUCERIN SENSITIVE PROTECT KIDS SUN SPRAY
RILASTIL BABY TRANSPARENT SPRAY WET SKIN
URIAGE BARIÉSUN SPRAY KIDS
VICHY IDÉAL SOLEIL SPRAY DOLCE BAMBINI
ISDIN FOTOPROTECTOR PEDIATRICS TRANSPARENT SPRAY WET SKIN
MUSTELA BEBÉ ENFANT LATTE SOLARE

Quasi tutte le creme testate, infatti, rispettano il grado di protezione riportato in etichetta. Fanno eccezione due prodotti, che sono stati bocciati e che Altroconsumo ha provveduto a segnalare al ministero della Salute chiedendone il ritiro dal mercato: si tratta di “Rilastil Baby transparent spray wet skin” e di “Isdin Transparent spray wet skin”.

La replica delle due aziende non si è fatta attendere: “Il valore protettivo indicato in etichetta è reale”. Le aziende hanno pertanto confermano il fattore di protezione riportato sulle confezioni.