Quantcast

Cristina Comencini lavora all’adattamento de Le assaggiatrici

Cristina Comencini sarà dietro la macchina da presa dell’adattamento cinematografico del romanzo Le assaggiatrici di Rosella Postorino.

Cristina Comencini – foto m.yukle.mobi

La scrittrice e regista porterà sul grande schermo il bestseller edito Feltrinelli: Premio Campiello 2018, Premio Rapallo, Premio Chianti, Premio Vigevano Lucio Mastronardi, Premio Pozzale Luigi Russo, Premio Wondy e Premio Prix Jean-Monnet.

La pellicola vanterà una produzione firmata da Lumière and Co. e una distribuzione targata Vision Distribution.

Il film sarà incentrato sulla storia di Margot Wölk, una donna che alla fine della sua vita rivela di essere stata da giovane un’assaggiatrice dei pasti di Hitler.

La protagonista Rosa Sauer, insieme ad altre nove donne, cerca di sopravvivere al clima di coercizione sperimentando l’amicizia, l’amore, il tradimento e la paura.

L’autrice Rosella Postorino è incuriosita ed entusiasta del progetto: “Sono molto curiosa di vedere la mia Rosa Sauer in carne e ossa, è sempre entusiasmante quando una storia prende corpo in una forma diversa. Il progetto di Lumière è ambizioso e non posso che esserne felice”.

Dal canto suo, invece, Cristina Comencini si è detta onorata di lavorare al progetto: “Il romanzo tratto da una storia vera, racconta forse per la prima volta di come ogni guerra passi sul corpo delle donne. Rosella Postorino ha scritto il romanzo a partire dalla testimonianza di una donna anziana, che ha rivelato prima di morire una storia sconosciuta a tutti. Sono molto felice di fare il film e onorare il suo coraggio”.