Quantcast

Daniele Interrante “Con Guendalina è finita per colpa mia”

L’ex tronista di Uomini e Donne, Daniele Interrante, parla della fine della sua storia d’amore con Guendalina Canessa, del dolore dovuto alla separazione e delle difficoltà che ha incontrato “Tra me e Guendalina, la donna più importante della ma vita, è finita lo scorso giugno. Forse l’unica cosa vera delle voci che si sono rincorse in questi mesi è che la colpa di questa rottura, fondamentalmente, è stata mia. Ma non perchè l’abbia tradita. Ammetto senza tanti giri di parole, di avere trascurato mia moglie e di essermi ulteriormente chiuso in me stesso. Voglio dire che, rispetto al Daniele che Guendalina aveva conosciuto anni fa in Sardegna, io a un certo punto mi sono trasformato.”

“È successo più o meno in coincidenza con la nascita di nostra figlia, il momento più bello di tutta la mia vita. lo mi sono più che altro concentrato sul ruolo di padre, dimenticando sostanzialmente che accanto avevo anche una moglie che meritava tutta la mia considerazione e il mio affetto. Di solito sono le mamme a trascurare un pò i padri dopo la nascita di un figlio, curiosamente nel nostro caso è stato il contrario. Sia chiaro, Guendalina è una mamma straordinaria, non ha mai fatto mancare niente né a nostra figlia né a me, a volte anche sacrificandosi più del dovuto. lo questo non l’ho capito e la nostra storia ne ha risentito. Ma non è solo questo il motivo che ci ha portato a prendere una decisione del genere.”

“Ho subìto un profondo cambiamento psicologico. Se lei mi avesse incontrato anche solo dieci anni fa, si sarebbe imbattuta in una persona completamente diversa. Avevo sempre il sorriso sulle labbra, mi sentivo molto sicuro di me stesso, della mia persona, insomma sembrava che non avessi bisogno di niente. Poi, negli anni, qualcosa in me si è rotto. Non c’è un episodio preciso che mi ha cambiato, ma posso dire di avere attraversato momenti difficili, soprattutto sul lavoro, così il Daniele Interrante che c’era un tempo si è completamente chiuso in se stesso. Sono diventato cupo, sorrido molto meno, insomma sono molto più serio del solito.”

Di Valentina Vanzini