Quantcast

Denis Dosio entusiasta con Matteo Salvini: “Quando la storia incontra l’arte contemporanea”

Denis Dosio è apparso entusiasta e felice con il leader della Lega, Matteo Salvini, al Papeete in alcuni scatti condivisi con i suoi follower su Instagram Story. La sua prima foto con l’ex ministro degli Interni del Governo Conte I è stata accompagnata dalla seguente e delirante didascalia: “Quando la storia incontra l’arte contemporanea. Il resto lo troverete nei libri di storia”. Gli scatti non sono andati giù a migliaia dei suoi follower. Ha infatti perso oltre 2mila follower in poche ore. Molti l’hanno duramente criticato e attaccato.

Denis Dosio con Matteo Salvini al Papeete – Foto: Instagram Story

L’ex concorrente del Grande Fratello Vip 5, che è stato squalificato per bestemmia, ha risposto alle critiche e agli attacchi social con diverse storie.

“Più andiamo avanti – ha esordito Denis Dosio -, più penso che stiamo arrivando ad una società di trogloditi. Non è che se voi avete un orientamento politico o semplicemente non vi sta simpatica una persona, come in questo caso Salvini, io non posso fare una foto da pubblicare nei miei blog, perché magari lo incontro in un locale. Voi che state guardando questa stories sostanzialmente siete nel mio blog. Io qui mostro la mia vita. Se incontro una persona e voglio farci una foto e non mi espongo mediaticamente né nel partito politico, né nelle idee, ma semplicemente faccio una foto dove rido, non vedo il motivo per cui dobbiate scrivermi in massa: ‘Io adesso ti unfollowo’, ‘mi sei caduto’, ‘spero che vi venga un colpo a tutti e due’. Ragà, sciallatevi, fa male questo virus”.

L’ex gieffino ha specificato di non sposare tutte le battaglie di Salvini: “C’è questo collegamento che volete creare tra me e Salvini. Due giorni fa ho pubblicato una stories, perché sono un esempio per i giovani, ho urlato sì ai green pass, sia sì ai vaccini. Un’ideologia che Matteo Salvini ne è contro. Mi fa piacere che ogni tanto si fanno questi piccoli gossip da banco. Quindi lo ripeto, vacciniamoci tutti è importante“.

Caso chiuso? Neanche per sogno!