Quantcast

Donald Trump nei guai sul Russiagate, Michael Flynn confessa: “Ho mentito per lui”

Donald Trump nei guai sul Russiagate. L’ex consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Michael Flynn si è dichiarato colpevole di aver rilasciato false dichiarazioni all’Fbi sui suoi contatti con Mosca e ha confessato davanti alla Corte federale di Washington di aver mentito per Trump.

Donald Trump – Foto: Facebook

«Le mie azioni sono state sbagliate – ha affermato Flynn in tribunale – La dichiarazione di colpevolezza e la volontà di cooperare con il procuratore speciale riflettono la decisione che ho preso nel miglior interesse della mia famiglia e del mio Paese. Accetto la piena responsabilità delle mie azioni».

Ora il generale rischia fino a un massimo di 5 anni di carcere e una sanzione da 250mila dollari.

Il presidente degli Stati Uniti d’America Trump è sempre più solo… Secondo Abc News, Flynn ha assicurato la massima cooperazione e sarebbe pronto a testimoniare che l’allora candidato repubblicano lo ha incaricato di avviare contatti con i russi. Ora trema anche Donald Trump jr.

La Casa Bianca ha rivelato tramite l’avvocato Ty Cobb che “le false dichiarazioni in oggetto rispecchiano le false dichiarazioni rese ai funzionari dell’amministrazione, che hanno portato alle sue dimissioni in febbraio. Nulla riguardo la dichiarazione di colpevolezza coinvolge qualcun altro al di fuori di Flynn”. «La conclusione di questa fase del lavoro del procuratore speciale – ha aggiunto Cobb – dimostra ancora una volta che si sta muovendo rapidamente per una veloce e ragionevole conclusione».