Quantcast

Eleonora Brigliadori esclusa da Pechino Express: “Sono sul lastrico, ma non chiedo scusa a Nadia Toffa”

Eleonora Brigliadori è stata esclusa da Pechino Express 2018 a causa delle frasi shock sul tumore dell’inviata e conduttrice tv del programma di Italia 1, Le Iene. Ha confessato al settimanale Oggi di essere sul lastrico, ma non ha nessuna intenzione di chiede scusa a Nadia Toffa o di elemosinare la pietà di nessuno.

Eleonora Brigliadori sul lastrico

Eleonora Brigliadori ha dichiarato al settimanale Oggi: “Non ho fatto nomi né riferimenti a nessuno. Ho solo citato un proverbio… se vedo qualcuno che, causando il suo mal, si affida alla chemio, tutto quello che posso fare è soffrire per lui. Ho avuto un carcinoma epatico, un tumore al seno e un fibroma. Li ho affrontati per via spirituale, e li ho sconfitti tutti… Quando davanti al dettatore del mio cellulare ho detto chi è causa del suo mal pianga se stesso, pensavo di inviare un pensiero d’amore. Ma sulla Rete c’è stato chi è stato abile a creare l’equivoco e a cavalcarlo”.

Poi ha lanciato una stoccata al vetriolo nei confronti della Rai: “Quando hanno accettato la mia candidatura conoscevano il mio passato e le mie idee. Il programma poi è registrato e non c’era rischio di mandare in onda mie dichiarazioni poco gradite”. Ha ammesso di essere sul lastrico: “Avevo bisogno di partecipare a Pechino Express, perché non ho mai vissuto di rendita e ho bisogno di lavorare. Mi hanno ridotto sul lastrico, ma io non elemosino la pietà di nessuno”.

Per poi concludere: “Da oggi sono Aaron Noele… Ho rovesciato il mio nome, l’ho spezzato in due come un pezzo di pane. Eleonora Brigliadori non esiste più, è un cadavere. L’ho uccisa io”.

Il post shock di Eleonora su Nadia

L’ex annunciatrice e showgirl, che da anni ha sposato la filosofia della medicina non convenzionale a favore di cure alternative, aveva scritto un commento particolarmente infelice e terribile contro Nadia Toffa, che sta conducendo la sua difficile battaglia contro il cancro con grande coraggio, tenacia e determinazione. “Chi è causa del suo mal pianga se stesso…”, aveva scritto Eleonora in risposta a un utente che ricordava l’intervento dell’inviata del programma Le Iene di due anni fa sul tema tumore. “Il destino mostra le false teorie nella vita – aveva aggiunto – e dove la salute scompare la falsità avanza”. Sostenitrice del metodo Hamer, che si basa sull’autoguarigione, l’ex annunciatrice da tempo ha intrapreso la sua battaglia contro le cure oncologiche tradizionali. Il post shock di Eleonora aveva scatenato l’ira e l’indignazione del popolo della Rete. La Rai ha immediatamente deciso di non far partecipare Eleonora Brigliadori alla prossima edizione di Pechino Express, nella quale avrebbe dovuto partecipare col figlio, perché “le suddette dichiarazioni sono, infatti, in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della Rai, con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete”.