Quantcast

Esplosione villa, Gabriel Garko ferito ma salvo

In questi giorni si parla molto della disgrazia avvenuta a Sanremo, dove la padrona della villa dove Garko alloggiava, è morta.

Foto: Gabriel Garko - corriere.it
Foto: Gabriel Garko – corriere.it

L’attore Gabriel Garko si trovava nella casa attendendo il momento di partecipare al Festival. Poi durante la mattina di lunedì si verifica l’esplosione e la donna di 77 anni, madre del proprietario della villa, muore sotto le macerie. Lo scoppio sembra dovuto da una fuga di gas.

La vittima è Maria Grazia Gugliermetti, di 77 anni. L’attore invece è stato subito trasportato all’ospedale Borea, sotto choc. Riporta un lieve trauma cranico. A mezzogiorno è stato dimesso con 10 giorni di prognosi. Secondo il suo ufficio stampa comunque non è in discussione la partecipazione al Festival.

I fatti

Alle 8.30 una forte esplosione investe la villetta in via Privata delle Rose. L’attore era nella sua stanza e il soffitto gli crolla addosso. C’era anche una sua assistente e dormiva in una stanza dello stesso piano, anche lei fortunatamente illesa.

Subito dopo lo scoppio arrivano i vigili del fuoco che spengono alcune fiamme e dopo mettono in sicurezza la struttura. Il comandante Bruni conferma che si è trattato di un’esplosione di gas. La villetta era alimentata con impianto a bombola. Lo scoppio è partito dal secondo piano. L’onda di pfressione ha fatto esplodere i muri.

Garko in alcune interviste dichiara di aver provato a salvare la donna, cercando di raggiungere il piano successivo. Ma le fiamme hanno impedito tutto. Alla domanda se parteciperà al Festival di Sanremo risponde che non sono domande da fare in un momento come questo, dove una donna ha perso la vita.