Quantcast

ESTA Stati Uniti: cos’è, a cosa serve e come richiederlo per una vacanza in America

In molti sognano di visitare gli Stati Uniti tra storia, avanguardia e bellezze naturali, ma in pochi sanno che per entrare in uno stato membro occorre un permesso speciale. Scopriamo come richiedere l’ESTA per gli Stati Uniti!

Gli Stati Uniti racchiudono città importanti come New York, studi cinematografici d’eccellenza come Hollywood, spiagge mozzafiato come quelle delle Hawaii e tantissime altre attrazioni culturali, paesaggistiche e avanguardistiche.

Tra chi lo considera il viaggio della vita, chi ci transita per lavoro e chi vorrebbe conoscere un’altra cultura, gli Stati Uniti rappresentano una delle mete più ambite di sempre.

Tuttavia comprare un biglietto e organizzare il viaggio in solitaria o in compagnia non serve a nulla se non si ottiene il foglio ESTA Stati Uniti.

ESTA U.S.A.: Cos’è e a cosa serve

L’ESTA è l’acronimo di Electronic System for Travel Authorization, vale a dire un sistema elettronico di autorizzazione ideato dal Governo per permettere il viaggio negli Stati Uniti a chi è sprovvisto di visto.

Dal gennaio 2009, quindi, qualsiasi viaggiatore proveniente da un Paese aderente al Visa Waiver Program (Italia compresa) che entra negli Stati Uniti deve avere un’autorizzazione ESTA valida.

In realtà senza questa autorizzazione è impossibile imbarcarsi su una nave o un aereo diretto in qualsiasi città degli stati membri.

L’obiettivo del Dipartimento di Sicurezza Nazionale è selezionare i viaggiatori prima che lascino il loro Paese di partenza e arrivino sul suolo statunitense, negando l’accesso a chi potrebbe essere un pericolo per la sicurezza dei cittadini americani.

Ovviamente il rilascio dell’autorizzazione non è garanzia di “successo”, considerando che non elimina i controlli aeroportuali.

I vincoli dell’ESTA

L’ESTA è un lasciapassare per l’America senza il quale non si può viaggiare, ma non può essere considerato un visto a tutti gli effetti.

Questa autorizzazione deve essere richiesta perlomeno 72 ore prima del giorno della partenza (per consentire i relativi controlli) e vale per un soggiorno di massimo 90 giorni. La sua durata, invece, è di 24 mesi dalla data di rilascio (o alla scadenza del passaporto se precedente).

Il viaggiatore può visitare i luoghi turistici, incontrare soci, partecipare a convegni, transitare, ricevere assistenza sanitaria e così via. Tuttavia non può lavorare, studiare o iscriversi a corsi di studio.

Come richiedere un ESTA per una vacanza in America

Non è difficile richiedere un ESTA per una vacanza in America, anzi la procedura online è molto semplice, intuitiva e veloce.

È sufficiente compilare la domanda immettendo i dati richiesti e le informazioni relative al viaggio, pagare con carta di credito e attendere l’autorizzazione tramite e-mail e messaggio.

Per procedere bisogna essere in possesso di informazioni personali, passaporto elettronico con logo riconoscibile e microchip, carta d’identità, contatto di emergenza, informazioni riguardanti l’alloggio e carta di credito del circuito Mastercard, Visa, Postepay, PayPal, American Express e Nexi.

Dopo aver effettuato la richiesta ESTA Stati Uniti occorre attendere una risposta che, solitamente, arriva entro 72 ore dalla compilazione. Al contrario le richieste urgenti vengono elaborate in meno tempo.

Nella maggior parte dei casi la risposta è positiva, ma esiste una possibilità di vedersi negare la domanda ESTA. In questo caso bisognerà richiedere un visto presso l’ambasciata degli Stati Uniti.