Quantcast

Fabio De Nunzio di Striscia la notizia non ha più rapporti con Mingo De Pasquale

Fabio De Nunzio non vede l’ora di riabbracciare il suo papà televisivo, l’ideatore del tg satirico di Canale 5 Striscia la notizia Antonio Ricci, dopo essere stato scagionato dalle accuse e giudicato innocente dalla magistratura. Mingo De Pasquale ha ingannato anche il buon Fabio e ora i due ex inviati del tg satirico di Canale 5 non hanno più rapporti. Le indagini della Procura di Bari hanno confermato che Mingo e la moglie hanno operato unilateralmente, taroccando alcuni servizi in danno di Striscia e all’insaputa dello stesso Fabio.

Fabio e Mingo – Foto: Facebook

Mingo De Pasquale è accusato di truffa per 170mila euro ai danni di Mediaset. Due mesi fa la Procura di Bari ha chiuso le indagini su Domenico De Pasquale, sulla moglie Corinne Martino (ai due fa capo la società che aveva sottoscritto il contratto con Mediaset) e sulla segretaria della Mec Produzioni Srl. L’ex inviato di Striscia la notizia Mingo, la moglie Corinna e la segretaria avrebbero percepito un compenso per la realizzazione di 10 servizi televisivi mandati in onda dal Tg satirico di Mediaset fra il 2012 e il 2013 in cui denunciavano episodi di malaffare in realtà mai verificatisi, e facendosi anche rimborsare costi non dovuti per figuranti e attori.

In un’intervista rilasciata al settimanale di gossip Novella 2000, Fabio De Nunzio ha dichiarato: “Non avrei mai pensato a un inganno quando lavoravamo a Striscia la notizia. Oggi leggendo la richiesta di archiviazione della Procura sono rimasto molto male. Perché mi hanno tenuto all’oscuro di quei servizi che erano stati realizzati con gli attori. Non avrei mai potuto accorgermene – ha raccontato – Parliamo, ad esempio, di due servizi che sono serviti a licenziarmi. Sono stati realizzati con attori, ma a me risultavano veri a tutti gli effetti. Nel primo si trattava di un falso avvocato, che reagì spingendo Mingo contro un muro e scappando in mezzo alla gente in un bar in provincia di Bari. Nel secondo servizio una falsa maga, addirittura, mi diede una mazza di scopa dietro la schiena. Non avrei mai pensato che fosse un’attrice, vista la reazione. Mi complimento con gli attori: hanno talento”. Da quel momento non ha più sentito Mingo.

Dopo essere stato licenziato da Striscia la notizia, ha condotto un programma tv sempre con Mingo per Telenorba fino all’estate scorsa e ora è un disoccupato della tv. Per lui sono stati anni davvero difficili e delicati: “Un periodo disastroso. Molto difficile. Stare a Striscia, il programma più seguito d’Italia, e sentirsi additato di cose che poi non hanno avuto nulla di veritiero è stato veramente assurdo. Addirittura, la Rete ha scritto che mi avevano arrestato per droga e prostituzione. Pensate un po’ a mio figlio che è adolescente e va a scuola. Quello che ha vissuto in determinati momenti! E’ stato uno Tsumani nella mia famiglia. E non auguro nemmeno al peggior nemico tutto questo. Tutto questo mi ha creato momenti di depressione“.

E’ riuscito a superare questo momento davvero terribile della sua vita grazie alla moglie, alla sua famiglia e agli amici di sempre.