Quantcast

Fabrizio Corona “Aiutatemi”

fabrizio-corona

Fabrizio Corona disperato in carcere chiede di avere giustizia “Ingiustizie subite da quando sono in galera nonostante avessi creato un progetto tuttora attivo nel carcere di Busto e avendo dato lavoro esterno a molti detenuti sono stato trasferito in un carcere di massima sicurezza. Regime duro” ha scritto in una lettera Fabrizio Corona “Per tutto il primo anno!! Tuttora clamorosamente mi è vietato di vedere le “terze persone” e, cioè i miei amici (persone esterne) ingiustamente. Mi hanno confermato la sorveglianza speciale dichiarandomi criminale senza scrupoli e pericoloso” ha continuato Corona.

“Nonostante non avessi rapporti in carcere, non mi è stata concessa la liberazione anticipata, lo sconto di pena, i 45 giorni ogni semestre mi sono stati negati!” ha poi detto Fabrizio Corona disperato perchè non può vedere il piccolo Carlos, il bambino avuto dall’ex moglie Nina Moric “Mi hanno ridotto la pena ma il procuratore ha impugnato la sentenza con una motivazione assurda” ha spiegato.

“Non mi hanno accettato l’incidente di esecuzione per cui mi hanno confermato come definitiva una pena di 2 anni e 3 mesi che invece è appellata ed è pendente in portogallo. Molto altro… Ora DICO BASTA! ora ho bisogno di aiuto e giustizia VOGLIO GIUSTIZIA” ha gridato nella sua lettera Fabrizio Corona.

“Sto scontando la mia pena con dignità e rispetto le istituzioni carcerarie, sono un detenuto modello ma ora dico basta! Lasciatemi in pace! Lasciatemi stare! Lasciatemi riprendere la mia vita!” aveva scritto in una lettera l’ex re dei paparazzi “Lasciate che possa tornare a fare il padre! E quando potrò, mio figlio lo porterò via da questo paese”.