Quantcast

Fabrizio Corona in carcere, Silvia Provvedi a Verissimo: “Ci sarò nel bene o nel male”

Fabrizio Corona è attualmente in carcere a San Vittore per intestazione fittizia di beni. La sua fidanzata Silvia Provvedi è stata ospite di Verissimo durante l’ultima puntata del programma tv di Canale 5 condotto da Silvia Toffanin. La cantante del duo Le Donatella ha ribadito che il suo fidanzato Fabrizio Corona non è un delinquente.

Fabrizio Corona e Silvia Provvedi - Foto: Instagram
Fabrizio Corona e Silvia Provvedi – Foto: Instagram

“Se pensassi che Fabrizio fosse un delinquente, non sarei qui a difenderlo – ha spiegato l’artista ed ex naufraga vip dell’Isola dei famosi – non sono pazza. Quello di Fabrizio è un reato fiscale. Confiscategli quello che si deve confiscare, io non sono qui a dire che è giusto quello che ha fatto. Io pago le tasse. Ma da lì a parlare di mafia bisogna stare attenti, anche perché io con un mafioso non ci sto, con uno che ricicla il denaro sporco non ci sto e non verrei qui a difenderlo”. Ha poi lanciato un appello ai giudici: “Bisogna tirarlo fuori dalla galera e aiutarlo in una struttura riabilitativa. Va aiutato e seguito. Da una parte la pena dei due anni in carcere è stata troppo dura, ma dall’altra, paradossalmente, quando è uscito gli sono stati concessi troppi privilegi che lui non ha gestito. Fabrizio è come una persona obesa portata in un negozio di caramelle. Non è in grado di scegliere quante poterne mangiare”.

Lei non pensa affatto al matrimonio anche perché è troppo giovane e oltretutto con tutti i guai e problemi con la giustizia di Fabrizio Corona non è neanche il momento opportuno per parlarne o fare progetti…

La vincitrice dell’Isola dei famosi 2015 e cantante ha rivolto bellissime parole al suo compagno dal salotto tv di Silvia Toffanin: “Lui è preoccupato per questo. Io ci sarò nel bene o nel male. Come fidanzata ci sarò senz’altro. Una mano sul fuoco con me ce la potrà sempre mettere – ha sottolineato l’artista – Mi spiace che non ce l’abbia messa prima di tutto questo gran casino perché io, se avessi saputo tante cose, forse avrei potuto aiutarlo”. Poi rivolgendosi direttamente a Corona ha dichiarato: “Ti mando un grande bacio. Scusa se ho pianto. Tieni duro. Io, ma non solo io, ti stiamo aspettando!”.

Intanto pochi giorni fa Corona ha chiesto pubblicamente scusa al magistrato del Tribunale di Sorveglianza per il suo comportamento davanti al Tribunale del Riesame, che dovrà decidere sulla richiesta di revoca dell’ordinanza di custodia cautelare presentata dai suoi avvocati.