Quantcast

Fabrizio Moro descrive l’album Figli di nessuno a Domenica In

Fabrizio Moro ha descritto l’album Figli di nessuno durante l’ultima puntata di Domenica In, programma tv di Raiuno condotto da Mara Venier. L’ultimo disco del famoso e apprezzato cantautore è disponibile nei negozi, negli store digitali e sulle piattaforme streaming dal 12 aprile scorso ed è stato anticipato dal lancio del nuovo singolo intitolato Ho bisogno di credere.

Fabrizio Moro – Foto: Facebook

Un disco che ha definito come benedetto e che ha pubblicato a due anni esatti di distanza dall’ultimo progetto discografico. Due anni di piccoli e grandi cambiamenti tra cui la fine della storia d’amore con la compagna Giada con cui ha avuto i figli Libero ed Anita.

Proprio per il figlio Libero ha scritto il brano “Filo d’erba”: una dedica in cui lo esorta a non avere mai paura, perché l’amore scaccia le pene: “Questo brano l’ho scritto in momento in cui l’ho visto particolarmente fragile per la mia separazione da sua madre. E fa male vedere la persona che vorresti proteggere di più, soffrire per colpa tua”.

A Domenica In ha parlato anche del suo successo più importante, Pensa: “È stata per tanto tempo una canzone molto più grande delle spalle che ho, perché ha avuto un successo che non mi aspettavo. Non mi aspettavo un successo così grande”.

L’ex professore di Amici di Maria De Filippi ha elogiato il suo collega e grande amico Ermal Meta. Ha ricordato di averlo incontrato per la prima volta durante il Festival di Sanremo 2017, quando lui cantava ‘Portami via‘ e Meta ‘Vietato Morire‘. Un incontro che ha permesso la nascita di un progetto molto importante, che li ha portati alla vittoria di Sanremo nel 2018: “Ci siamo riconosciuti, ci siamo detti subito ‘siamo due sopravvissuti io e te’. Il progetto è nato subito dopo”. Moro ha definito il suo collega come “un guerriero”.