Quantcast

Facebook di nuovo nella bufera per una falla nel sistema di sicurezza di Messenger Kids

Facebook di nuovo nella bufera per una falla nel sistema di sicurezza di Messenger Kids. Alcuni senatori americani hanno contestato l’atteggiamento del social media “poco attento” alla protezione dei dati personali, soprattutto dei minori.

Facebook – Foto: Pixabay.com

“Siamo in contatto continuo con la Ftc su diverse tematiche e diversi prodotti, incluso Messenger Kids”, ha dichiarato il vice president di Facebook, Kevin Martin, in una lettera rivolta ai senatori Ed Markey del Massachusetts e Richard Blumenthal del Connecticut. “Dopo aver condotto un’analisi interna abbiamo chiarito che l’errore tecnico è emerso nell’ottobre del 2018 e la fix che abbiamo implementato è progettata per evitare che il problema si presenti di nuovo”.

Markey e Blumenthal hanno definito “inquietante” il fatto che l’applicazione permetta a migliaia di bambini di unirsi a chat di gruppo i cui membri non necessariamente sono approvati dai genitori.

L’approccio del social di Zuckerberg viene criticato tanto più che l’azienda si è impegnata a modificare i propri comportamenti dopo la multa da 5 miliardi di dollari inflitta dalla Federal trade commission a luglio a chiusura della causa civile avviata dalla stessa Ftc per lo scandalo Cambridge Analytica. Facebook ha garantito che alzerà il livello della protezione dei dati personali sulla sua piattaforma e adotterà un nuovo approccio alla privacy.