Quantcast

Facebook sborsa 100 milioni di euro al Fisco italiano: i dettagli dell’accordo

Facebook ha sborsato 100 milioni di euro al Fisco italiano: ecco tutti i dettagli dell’accordo che ha siglato la pace tra il colosso dei social network e l’agenzia delle entrate. Facebook ha così fatto pace con il Fisco, mettendo fine a una controversia relativa a indagini fiscali condotte dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura di Milano per il periodo tra il 2010 e il 2016.

Facebook – Foto: Pixabay.com

“Con l’adesione all’accertamento – dichiara l’Agenzia delle entrate in una nota – Facebook Italy chiude la controversia relativa alle indagini fiscali condotte dalla Guardia di finanza e coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano, per il periodo tra il 2010 e il 2016. Il percorso di definizione tra Agenzia delle entrate e Facebook – prosegue la nota – si è basato su una parziale riconfigurazione delle contestazioni iniziali, senza alcuna riduzione degli importi contestati, e darà luogo ad un pagamento di oltre 100 milioni di euro complessivamente riferibili a Facebook Italy S.r.l.”.

Durante le indagini, la Guardia di Finanza aveva scoperto che il colosso americano fondato da Mark Zuckerberg con sede a Menlo Park aveva creato un’organizzazione di filiali societarie, come Facebook Ireland limited (operante in Europa) e Facebook Ireland holdings (con sede alle isole Cayman), con l’obiettivo preciso di versare meno tasse.

L’accordo raggiunto con Facebook in realtà non rappresenta una novità per il Fisco italiano sul fronte dei rapporti con i grandi big mondiali del web. Nel 2017 Amazon ha sborsato 100 milioni di tasse arretrate. Sempre lo scorso anno Google ha sganciato ben 306 milioni di euro per sanare inadempienze relative al periodo 2012-2015. Nel 2015 Apple ha versato ben 318 milioni di euro per regolarizzare la propria posizione tributaria.